menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forte scossa di terremoto al largo di Zante avvertita anche nel Brindisino

Il sisma alle 00.54 ha toccato una magnitudo di 6.8, con epicentro nel Mare Ionio a 10 chilometri di profondità

BRINDISI - Una forte scossa sismica di magnitudo 6.8 localizzata nel Mare Ionio a sud-ovest dell'isola di Zante, è stata distintamente avvertita in tutta la Puglia meridionale alle 00,54 ora italiana. La scossa ha fatto vibrare le abitazioni per oltre 10 secondi, allarmando le persone, per la maggior parte già a letto. Epicentro a 22 miglia (35 chilometri) dalla costa meridionale dell'isola.

Al momento nessuna notizia ancora dei danni nelle aree del Peloponneso occidentale e della stessa isola di Zante, che nel 1953 fu colpita da un sisma che rase al suolo quasi tutti i centri abitanti, coinvolgendo anche Cefalonia, Itaca, Lefkada e Kithira. Nessun danno invece nel nostro territorio. L'epicentro è stato localizzato a 10 chilometri di profondità sotto il fondale marino.

I dati sono stati resi noti dalla sala sismica di Roma dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Le scosse principali, secondo fonti greche, sono state due. Quella più forte è stata distintamente avvertita anche nell'Italia Meridionale. In questo periodo Zante e  le altre Isole Ionie sono ancora frequentate da molti turisti stranieri.

Secondo il notiziario online greco in.gr, l'isola è piombata nel buio. Abitanti e turisti colti dal panico si sono riversati in strada e non è ancora possibile, al momento, fare una stima degli eventuali danni a costruzioni e persone. Al momento della scossa più forte, avvertita sino ad Atene, in Grecia era l'1,54 per la differenza di un'ora nel fuso orario rispetto all'Italia.

Sempre stando alle notizie provenienti da fonti locali, in questo caso vigili del fuoco e autorità di polizia dell'isola, non si segnalano vittime. Una parete di roccia si è staccata da un  costone a Tsilivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento