menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sisma: sale a 278 il numero dei morti. A Brindisi bandiere a mezz'asta

I vigili del fuoco continuano a estrarre corpi privi di vita dalle macerie delle zone colpite dal sisma che la notte fra il 23 e il 24 agosto ha devastato le comunità situate fra Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo

I vigili del fuoco continuano a estrarre corpi privi di vita dalle macerie delle zone colpite dal sisma che la notte fra il 23 e il 24 agosto ha devastato le comunità situate fra Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo. Il bilancio dei morti accertati sale a 278: 218 ad Amatrice, 49 ad Arquata e 11 ad Accumoli.

I feriti trattati  presso gli ospedali del Lazio, dell’Umbria e delle Marche sono 388, ma è da accertare quanti di questi siano tuttora ricoverati. I pompieri, giunti dai comandi sparsi lungo l’intero Stivale, hanno estratto vive 215 persone. Sono 23, invece, le persone tratte in salvo dagli uomini del soccorso alpino. Gli sfollati opitati presso 44 centri di accoglienza (fra tendopoli e palazzetti dello sport) allestiti dalla Protezione civile sono 2418,a fronte di una capacità d'accoglienza complessiva pari a 3600 unità. Sul campo sono impegnati 6581 soccorritori, con l'ausilio di 412 mezzi.

Attraverso il numero solidale attivato dalla Protezione civile (45500) sono stati finora donati 2milioni e mezzo di euro. I

Intorno alle ore 8,30 è stato recuperato il cadavere di una donna in quel che resta di un’abitazione situata alle spalle della scuola di Amatrice rasa al suolo dal terremoto. E’ definitivo il bilancio dei decessi ad Accumoli, uno dei paesi più vicini all'epicentro del sisma, dove si contano complessivamente 11 vittime, fra cui una famiglia composta da padre, madre e due figli piccoli morti nella casa travolta da un campanile.

Lo sciame sismico intanto va avanti. Soltanto nelle ore notturne l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia  ha registrato 57scosse. La più rilevante, quella di magnitudo 6.28 delle ore 4,8, ha provocato altri colli ad Amatrice.

Sul fronte giudiziario, la procura di Rieti ha aperto un’inchiesta con l’ipotesi di reato di disastro colposo. Fra i vari crolli su cui si Bandiere comune di Brindisi a mezz'asta-2dovrà far luce, vi è proprio quello dell’edificio scolastico di Amatrice, che nel 2012 venne sottoposto a un intervento di adeguamento antisismico per il quale vennero spesi circa 510mila euro.

Gravi anche i danni al patrimonio culturale. “Duecenovantatré beni culturali colpiti solo nella zona più ristretta – ha dichiarato il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini - di cui 50 gravemente danneggiati o crollati" "E’ certamente un numero destinato a salire – ha dichiarato ancora il ministro - vista la vastità della zona colpita dal sisma".

A Brindisi (foto a destra) sono state poste a mezz’asta le bandiere dell’Unione europea, della Repubblica italiana e del Comune di Brindisi collocate sui pennoni di palazzo di città, su indicazione della sindaca Angela Carluccio.

Le iniziative di solidarietà continuano. Già da ieri, il presidente del consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, ha proposto all’Ufficio di presidenza ed ai presidenti dei gruppi consiliari di raccogliere contributi strettamente personali dei consiglieri regionali, da devolvere agli aiuti per i territori e le popolazioni terremotate. Modalità e termini dell’iniziativa saranno definiti, in sintonia con il Governo regionale, nella prima riunione della Conferenza dei capigruppo consiliari, che sarà convocata nei prossimi giorni. Il fondo potrà essere integrato con i residui di quello costituito volontariamente dai consiglieri regionali nella primavera scorsa, per contribuire alle spese della campagna referendaria No Triv.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento