Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Fasano

L'esperienza dei volontari della Protezione civile “Cb Quadrifoglio” ad Amatrice

E' rientrato ieri (1 novembre) il volontario di Protezione civile fasanese appartenente alla associazione "Cb Quadrifoglio" che negli ultimi giorni ha prestato assistenza alle popolazioni terremotate del Centro Italia

FASANO - E’ rientrato ieri (1 novembre) il volontario di Protezione civile fasanese, Daniele Loparco, appartenente alla associazione “Cb Quadrifoglio” che ha sede a Montalbano ma che opera su tutto il territorio comunale e nazionale, che negli ultimi giorni ha prestato assistenza alle popolazioni terremotate del Centro Italia.

loparco 2-2

Loparco, avendo svolto in passato determinati corsi di formazione a livello nazionale ed acquisito specifici brevetti, fa parte del team logistica della task force nazionale della Fir Cb – Ser (che è una delle più importanti organizzazioni nazionali di volontariato di Protezione civile cui aderisce la associazione “Cb Quadrifoglio”) e come tale venerdì scorso è stato attivato dalla Unità di Crisi Nazionale della Fir Cb – Ser ed in poche ore è partito, insieme ad altri due volontari pugliesi (appartenenti alle associazioni Ser di Martina Franca e Palagiano) alla volta di Amatrice. La squadra pugliese è stata impegnata per tre giorni nel montaggio di tensostrutture per l’assistenza alla popolazione e alle aziende agricole della zona. A coordinare il team pugliese, insieme ad altri team di altre regioni italiane, vi era il presidente nazionale della Fir Cb – Ser Patrizio Losi, in stretto contatto con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile.

Domenica mattina 30 ottobre alle ore 7.41 quando la terra ha tremato (con magnitudo 6.5, la scossa più importante in Italia dopo il terremoto dell’Irpinia del 1981) la squadra pugliese in autocolonna stava proprio raggiungendo Amatrice e stava percorrendo una strada che poi è stata interdetta a causa proprio della caduta di massi dalla montagna. “Non ci sono parole per descrivere quello che si vive in quei momenti – dichiara con non poca emozione e stanchezza Daniele Loparco – e quello che si prova dopo, quando ci si guarda attorno e tutto è crollato, o è finito di crollare come accaduto ad Amatrice, ma tu per fortuna sei ancora vivo”.

loparco 3-2Oltre a Loparco altri volontari della associazione “Cb Quadrifoglio” potranno nei prossimi giorni e nelle prossime settimane partire alla volta del Centro Italia per prestare assistenza alle popolazioni terremotate. Il tutto ovviamente viene coordinato dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile attraverso sia le organizzazioni di volontariato nazionali che attraverso le Regioni.

La associazione “Cb Quadrifoglio” di Fasano – fondata 25 anni fa e presieduta attualmente da Giannicola D’Amico – ha partecipato a diverse missioni in zone terremotate: dal terremoto di Umbria-Marche del 1997, a quello del Molise del 2002 e di Abruzzo del 2009. Proprio per quest’ultima missione – quella portata a compimento in Abruzzo, presso la tendopoli del Comune di Goriano Sicoli, dove 4 volontari operarono per 15 giorni nell’Aprile del 2009 – i volontari della associazione “Cb Quadrifoglio” furono insigniti delle Benemerenze concesse dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'esperienza dei volontari della Protezione civile “Cb Quadrifoglio” ad Amatrice

BrindisiReport è in caricamento