Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Orologio difettoso sotto l'albero: condannato al risarcimento sito di coupon

Il giudice di pace ha accolto la richiesta presentata da un pensionato brindisino attraverso l'ufficio legale dell'Adoc. Il regalo era per la nuora

BRINDISI – Il giudice di pace di Brindisi ha condannato un sito di coupon a risarcire un brindisino di 75 anni che aveva acquistato un orologio da regalare alla nuore per il Natale 2015. Al momento dell’apertura del pacco, però, emerse un difetto sul cinturino metallico che di fatto rendeva l’orologio inutilizzabile. Nonno Santino si è dovuto rivolgere all’ufficio legale dell’associazione dei consumatori Adoc, Marco Masi e Marco Elia, per far valere i suoi diritti. 

Nonno Santino, infatti, afflitto per la magra figura dinanzi a parenti ed amici, nei giorni successivi alle festività si era immediatamente attivato, recandosi presso diversi orologiai della città, i quali, purtroppo, non hanno potuto fare altro che confermare l’inutilizzabilità dell’orologio. Il pensionato, che nonostante l’età ha una certa pratica con i computer, ha inviato le procedure del reso del prodotto collegandosi al sito del coupon ed inviando diverse mail. 

La società, tuttavia, pur impegnandosi a ritirare il prodotto con il rimborso della somma spesa, di fatto non ha mai ottemperato ai propri avvocati marco masi e marco elia-2doveri.  A quel punto nonno Santino non ha potuto far altro che chiedere aiuto all’Adoc. I legali Elia e Masi (foto a destra), dopo la rituale lettera di messa in mora rimasta priva di riscontro, hanno citato in giudizio la società di coupon. 

E il giudice di pace Maria Romanazzi ha accolto la domanda del ricorrente, dichiarando risolto il contratto sottoscritto online con il sito di coupon, il quale è stato condannato alla restituzione del prezzo pari all’importo di 34,99 euro, oltre alle spese di spedizione pari ad 2,99 euro. Il sito di coupon è stato inoltre condannato a sborsare un risarcimento del danno non patrimoniale pari a 200 euro e a rimborsare le spese legali oltre al contributo unificato che nonno Santino aveva anticipato. 

Il valore del contributo unificato, in effetti, era superiore al valore  del bene oggetto di causa ma il pensionato brindisino decise ugualmente di avviare l’azione giudiziaria.  Il lieto fine è che la sentenza, immediatamente esecutiva, è stata emessa a pochi giorni dal Natale  che, sicuramente, sarà diverso rispetto all’anno scorso. 

Nonno Santino ci tiene a precisare che è la prima volta che cita in giudizio un sito di coupon in quanto, in tutti gli altri casi, è stata sufficiente una semplice mail per risolvere le controversie.  Tanto che, anche quest’anno, ha effettuato molti acquisti on line senza avere problemi di alcun genere.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orologio difettoso sotto l'albero: condannato al risarcimento sito di coupon

BrindisiReport è in caricamento