menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagnante si spinge troppo lontano da riva: lo salvano i vigili del fuoco

E' successo a Porto Cesareo. Un 43enne è stato soccorso dai sommozzatori del comando provinciale di Brindisi in servizio al presidio salentino

PORTO CESAREO (Lecce) – Si era spinto a oltre 300 metri di distanza dalla riva e non riusciva a rientrare. I sommozzatori di Brindisi in servizio presso il presidio di Porto Cesareo (Lecce), hanno salvato un bagnante in difficoltà sul litorale salentino. SI tratta di un 43enne residente a Campi Salentina. Allertati da altri bagnanti, i pompieri hanno localizzato il malcapitato dalla spiaggia. Poi, nel giro di pochi minuti, lo hanno raggiunto a bordo di una moto d’acqua, riportandolo a riva.

Preziosissima dunque è stata la tempestività con cui si sono attivati i vigili del fuoco del soccorso acquatico, impegnati nel monitoraggio della costa ionica a bordo sia di una moto d’acqua che di un gommone. Il Comune di Porto Cesarea è stato previdente nell’attivare una convenzione con la Regione Puglia che prevede l’istituzione di un presidio fisso di pompieri sul litorale. Qui prestano servizio anche i sommozzatori del comando provinciale di Brindisi, il cui raggio di azione ricade anche nella provincia di Taranto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento