rotate-mobile
Cronaca

“Sono innocente: falsa l’accusa di atti sessuali sulla ragazzina”

Interrogato dal gip il presidente dell’associazione sportiva di Oria, in carcere dopo la denuncia del padre dell’adolescente

BRINDISI – “Sono innocente, io non ho mai fatto niente di male in vita mia: è falsa l’accusa di atti sessuali su quella ragazzina di 13 anni”. Il presidente di un’associazione sportiva e culturale di Oria, in carcere da lunedì scorso, ha affrontato l’interrogatorio di garanzia davanti al gip per respingere l’ipotesi di reato posta a fondamento dell’ordinanza di custodia cautelare.

L’interrogatorio

L’indagato, 48 anni, questa mattina ha risposto alle domande del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi, Tea Verderosa, alla presenza del suo difensore di fiducia, l’avvocato Pasquale Annicchiarico del foro di Brindisi. L’interrogatorio si è svolto nel carcere di Brindisi, in cui è ristretto da lunedì sera, quando i poliziotti hanno dato esecuzione al provvedimento. 

Ha respinto l’addebito contestato dopo la denuncia sporta formalmente dal padre dell’adolescente, una ragazzina di 13 anni, che – secondo l’impostazione formulata dal pm Paola Palumbo – avrebbe frequentato l’associazione che ha sede a Oria e che è impegnata anche in manifestazioni di rievocazione storica.

Il gip ha condiviso la richiesta di arresto in carcere di fronte ai gravi indizi e al pericolo di reiterazione del reato, firmando per questi motivi il provvedimento di arresto che ha scosso la comunità di Oria e il mondo delle associazioni sportive e culturali.

La difesa

L’indagato, davanti al gip, ha ribadito di essersi comportato in modo irreprensibile con tutti i ragazzi che si sono avvicinati all’associazione. Il difensore questa mattina ha chiesto copia degli atti e nei prossimi giorni valuterà se presentare ricorso al Tribunale del Riesame di Lecce per chiedere l’annullamento della misura o in subordine l’attenuazione con il riconoscimento dei domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Sono innocente: falsa l’accusa di atti sessuali sulla ragazzina”

BrindisiReport è in caricamento