rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca

"Sono qui per ascoltare e capire"

BRINDISI – Si è presentato stamani ai mezzi di informazione locali il nuovo arcivescovo della Diocesi di Brindisi - Ostuni, monsignor Domenico Caliandro, 65 anni, nominato a guida della Chiesa brindisina da Papa Benedetto XVI il 20 ottobre scorso. Nel corso dell’incontro l’arcivescovo Caliandro ha spiegato il significato della giornata odierna evidenziando che «l’ingresso del Vescovo rappresenta l’inizio del suo servizio pastorale, quindi non ci sono altri aspetti, è l’incontro tra il Vescovo e la sua Chiesa».

BRINDISI - Si è presentato stamani ai mezzi di informazione locali il nuovo arcivescovo della Diocesi di Brindisi - Ostuni, monsignor Domenico Caliandro, 65 anni, nominato a guida della Chiesa brindisina da Papa Benedetto XVI il 20 ottobre scorso. Nel corso dell'incontro l'arcivescovo Caliandro ha spiegato il significato della giornata odierna evidenziando che «l'ingresso del Vescovo rappresenta l'inizio del suo servizio pastorale, quindi non ci sono altri aspetti, è l'incontro tra il Vescovo e la sua Chiesa».

Monsignor Caliandro ha affermato che i primi tempi del suo ministero saranno tutti dedicati all'ascolto delle persone, i preti prima di tutto, e di tutte quelle situazioni e problemi che verranno posti alla sua attenzione. Circa il suo programma pastorale, l'arcivescovo ha ribadito di non essere venuto a Brindisi con un progetto già pronto, quanto piuttosto, con la volontà, ribadita ancora una volta, di mettersi in un atteggiamento di accoglienza e di ascolto sincero.

Non conosco in maniera approfondita i problemi di questo territorio, ha sottolineato monsignor Caliandro ma «vorrei che il mio cuore diventasse spazio di accoglienza, di ascolto, di comprensione, di ricerca di risposte incisive». L'arcivescovo ha dichiarato che nel rapporto con le altre istituzioni del territorio ci dovrà sempre essere rispetto reciproco, pur nella distinzione dei ruoli. Ed ha sottolineato: «Al Vescovo interessa soprattutto educare le coscienze e stimolare i cristiani affinché siano vigili, responsabili delle scelte che fanno. L'anonimato fa male a tutti e il male crea disagio, sofferenza, morte».

Il tema del giorno sono le elezioni politiche e a tale proposito la Chiesa brindisina non darà indicazioni di voto, ma inviterà tutti, piuttosto, a scegliere in coscienza e piena libertà, valutando bene i programmi indicazioni di voto, deve dire alla gente di discernere con molta serietà i programmi politici. Un rapporto privilegiato sarà invece quello con i giovani, i quali "hanno bisogno di essere ascoltati, non usati o incanalati. La nostra presenza accanto a loro è una presenza saggia e critica che sa consigliarli per il meglio, per cercare insieme a loro ciò che è più giusto, nell'amore, nel lavoro , nella famiglia, nel rapporto con i genitori».

Monsignor Domenico Caliandro è originario di Ceglie Messapica, ed è presidente della Commissione episcopale regionale per i migranti.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sono qui per ascoltare e capire"

BrindisiReport è in caricamento