menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soppressione servizio mensa per i vigili del fuoco: annunciato stato di agitazione

Il Governo taglia la mensa dei turni notturni Fp Cgil Vvf Puglia proclama lo stato di agitazione

BRINDISI - Riceviamo e pubblichiamo una nota della Cgil Vvf Puglia sulla soppressione del servizio mensa durante lo svolgimento dei turni notturni per tutto il personale del settore operativo in servizio nei comandi provinciali dei vigili del fuoco. Annunciato lo stato di agitazione. 

Nei giorni scorsi è pervenuta a tutti i comandi provinciali dei vigili del fuoco la circolare della Direzione Centrale Risorse Logistiche con la quale vengono rese note alcune innovazioni da introdurre nell’ambito dell’organizzazione del lavoro, per perseguire obiettivi di contenimento della spesa pubblica. Si dispone, in particolare, la soppressione del servizio mensa durante lo svolgimento dei turni notturni per tutto il personale del settore operativo in servizio nei comandi provinciali dei vigili del fuoco. In sostituzione si offre un ticket per un buono pasto elettronico. Tale proposta, a nostro avviso, compromette il regolare svolgimento dei servizi.

intervento vigili del fuoco ulivi-2

L’orario di servizio dei vigili del fuoco è svolto con una articolazione in turni di 12 ore (h/24-h/48); tale particolare articolazione ha consentito, fino ad oggi, di poter mantenere gli attuali standard di efficienza e tutela dei cittadini in termini di sicurezza e soccorso tecnico urgente. Durante la fruizione del pasto, è bene precisare, il personale non si trova in pausa lavorativa per la mensa. La stessa mensa viene immediatamente interrotta in caso di una chiamata urgente di soccorso o differita nel caso in cui la squadra sia fuori sede per intervento.

Alla luce di queste evidenze, la Fp Cgil Vvf Puglia è fortemente contraria alla monetizzazione della mensa di servizio. Il pasto è un diritto indispensabile per i lavoratori, soprattutto per coloro che svolgono turni di lavoro così come sopra descritti. Non solo. Il lavoro dei vigili del fuoco è per la maggior parte svolto attraverso un diretto impegno di tipo fisico ed è necessario garantire le giuste calorie al personale durante un intero turno di lavoro (12 ore). Tale apporto calorico difficilmente potrebbe essere soddisfatto consumando un panino o una barretta alimentare portata da casa o, come annunciato dall’amministrazione, mediante apposito distributore automatico a monete.

Le economie richieste con l’ultimo provvedimento di bilancio proposto dal governo, se proprio necessarie, considerate le condizioni dei mezzi, delle attrezzature e delle sedi di servizio, vengano individuate in altre azioni o capitoli di spesa. La Fp Cgil Vvf della Puglia proclama lo stato di agitazione di categoria riservandosi di intraprendere ogni ulteriore iniziativa, nessuna esclusa, in caso in cui le intenzioni della amministrazione non vengano abbandonate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento