rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Sorpresi a rubare nel giardino di una villa: arrestati e scarcerati a distanza di poche ore

E.G e G.C.P, 20 anni, di Brindisi, rimessi subito in libertà dal pm. Denunciato un minore

BRINDISI -  In tre hanno tentato il furto nel giardino di una villetta di Brindisi: i due maggiorenni sono stati arrestati e subito scarcerati, mentre il minore è rimasto a piede libero. Dopo qualche ora ai domiciliari sono stati rimessi in libertà E. G. e G. C. P., entrambi residenti in città, 20 anni, denunciato il terzo alla Procura dei minori di Lecce.

Per i due ragazzi il provvedimento di scarcerazione è stato disposto dal pubblico ministero Milto Stefano De Nozza tenuto conto del fatto non "sussistono  condizioni per avanzare richieste di misure cautelari" anche in relazione all'assenza di precendenti penali o carichi pendenti. I maggiorenni, infatti, sono incensurati: non hanno mai avuto problemi con la giustizia. Il decreto del sostituto procuratore è stato notificato al difensore di entrambi, l'avvocato Mauro Durante del foro di Brindisi.

I tre sono stati sorpresi dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Brindisi e della stazione di Brindisi Centro, subito dopo aver ricevuto la segnalazione di un residente nella zona che ha chiamato il 112: i tre, secondo l'accusa, volevano rubare i mobili da giardino.  I due brindisini avranno modo di chiarire la propria posizione nel corso dell'interrogatorio in sede di udienza di convalida. Hanno già respinto l'accusa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a rubare nel giardino di una villa: arrestati e scarcerati a distanza di poche ore

BrindisiReport è in caricamento