menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpresi a caricare mobili su camion: ma non era un trasloco, arrestati

Si tratta di due brindisini, uno di 35 e l'altro di 36 anni. Sono accusati di furto aggravato in concorso

BRINDISI - Sorpresi dai carabinieri mentre caricano sul camion mobili e suppellettili prelevati da una casa disabitata, arrestati. Si tratta di Vito Andrea Lillo 36 anni e Marco Morello 35 anni, entrambi di Brindisi. Sono accusati di furto aggravato in concorso. 

I fatti si sono verificati intorno alle ore 13 di ieri, lunedì 30 novembre: i carabinieri sono intervenuti presso un appartamento disabitato in uso a un residente che aveva segnalato alla centrale operativa la presenza di due giovani che si comportavano in modo sospetto.

I militari hanno sorpreso due uomini apparentemente impegnati in operazioni di trasloco: stavano caricando su un camion alcuni mobili e suppellettili. Accertato che non si trattava di un trasloco di mobili, i due sono stati arrestati. La merce è stata restituita al legittimo proprietario. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati posti ai domiciliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

San Donaci, compie 100 anni: auguri a nonna Giovanna

Attualità

"Me contro te" di Gianluca Leuzzi candidato al David di Donatello

social

Sant'Antonio Abate, il Santo del fuoco tra storia e tradizione

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: nuovo aumento dei contagi e dei decessi

  • Attualità

    Di Rocco: "Così abbiamo riorganizzato la biblioteca in piena pandemia"

  • Economia

    Porto: "Un commissario straordinario per sbloccare le infrastrutture"

  • Cronaca

    Denaro estorto con le minacce a madre e sorella: arrestato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento