Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Sorpresi a caricare mobili su camion: ma non era un trasloco, arrestati

Si tratta di due brindisini, uno di 35 e l'altro di 36 anni. Sono accusati di furto aggravato in concorso

BRINDISI - Sorpresi dai carabinieri mentre caricano sul camion mobili e suppellettili prelevati da una casa disabitata, arrestati. Si tratta di Vito Andrea Lillo 36 anni e Marco Morello 35 anni, entrambi di Brindisi. Sono accusati di furto aggravato in concorso. 

I fatti si sono verificati intorno alle ore 13 di ieri, lunedì 30 novembre: i carabinieri sono intervenuti presso un appartamento disabitato in uso a un residente che aveva segnalato alla centrale operativa la presenza di due giovani che si comportavano in modo sospetto.

I militari hanno sorpreso due uomini apparentemente impegnati in operazioni di trasloco: stavano caricando su un camion alcuni mobili e suppellettili. Accertato che non si trattava di un trasloco di mobili, i due sono stati arrestati. La merce è stata restituita al legittimo proprietario. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati posti ai domiciliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a caricare mobili su camion: ma non era un trasloco, arrestati

BrindisiReport è in caricamento