Cronaca

Sorpresi con l'hascisc sul tavolo e sotto il sedile dell'auto: due arresti

Uno aveva nascosto la droga sotto il sedile. L'altro ce l'aveva sul tavolo della sua camera da letto. Sono stati sequestrati oltre 100 grammi di hascisc a seguito di due diversi arresti effettuati rispettivamente dai carabinieri del Norm della compagnia di Brindisi al comando del tenente Alberto Cavenaghi e dai colleghi della stazione di Mesagne

Uno aveva nascosto la droga sotto il sedile. L’altro ce l’aveva sul tavolo della sua camera da letto. Sono stati sequestrati oltre 100 grammi di hascisc a seguito di due diversi arresti effettuati rispettivamente dai carabinieri del Norm della compagnia di Brindisi al comando del tenente Alberto Cavenaghi e dai colleghi della stazione di Mesagne.

La parte più consistente della sostanza stupefacente, circa 96 grammi, è stata trovata in possesso di Andrea Pagliara, 31 anni, di Mesagne. L’uomo è stato sottoposto a un controllo intorno alle ore 17 di ieri (7 maggio) mentre si trovava all’interno di un bar del centro storico. Addosso non aveva nulla. Ma sotto il sedile della sua Fiat 600, i militari, grazie anche al fiuto del nucleo Cinofili di Modugno, hanno trovato un panetto di hascisc.

Successivamente è stata anche effettuata una perquisizione nella sua abitazione. Ma qui non è stato trovato nulla di illecito. Di concerto con il pm di turno, Giuseppe De Nozza, Pagliara si trova adesso recluso in regime di domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.  

Della medesima accusa deve rispondere anche il brindisino Giuseppe Fiusco, 26 anni.Nella giornata di ieri, sempre con il supporto delle unità cinofile di Modugno, i carabinieri del Norm di Brindisi hanno bussato alla porta della sua abitazione, trovando 4 grammi di hascisc sul tavolino della sua stanza da letto, oltre a un bilancino di precisione e vario materiale per il confezionamento della droga. Anche nel suo caso, è scattato l’arresto in regime di domiciliari. 

Aggiornamento - Giuseppe Fiusco, difeso dall'avvocato Alberta Fusco, in mattinata è stato rimesso in libertà dal gip Paola Liaci, che lo ha ascoltato nell'ambito dell'interrogatorio di convalida dell'arresto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi con l'hascisc sul tavolo e sotto il sedile dell'auto: due arresti

BrindisiReport è in caricamento