rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca San Donaci

Sorpresi durante spaccata, aggrediscono i titolari: preso uno degli autori

In manette il brindisino Francesco Colaci, 25 anni, uno dei presunti autori di un assalto a una tabaccheria di San Donaci avvenuto nel maggio 2016

BRINDISI – E’ stato arrestato uno dei presunti autori di una spaccata ai danni di una tabaccheria sfociata in una violenta aggressione ai danni del titolare e del figlio avvenuta il 2 maggio 2016 a San Donaci. Si tratta del brindisino Francesco Colaci, 25 anni. Questi è stato raggiunto da una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Brindisi. Al giovane sono contestati i reati di rapina impropria aggravata, lesioni personali volontarie e ricettazione. Colaci è stato condannato a sei anni e sei mesi, in primo grado, per la rapina alla gioielleria Follie d'Oro all'interno dell'Ipercoop di Brindisi, avvenuta la mattina del 3 dicembre 2014.

L’assalto alla tabaccheria è il più grave fra le varie azioni delittuose contestate al brindisino e ad altre persone in via di identificazione. Sulle sue tracce sono arrivati i carabinieri del Norm della compagnia di Francavilla Fontana e della stazione di San Donaci, coadiuvati dai colleghi della compagnia di Brindisi.

La spaccata ai danni della tabaccheria di Sn Donaci venne perpetrata intorno alle ore 5 del mattino a bordo di un’Alfa Romeo Giulietta rubata nel gennaio 2016 a Taranto. I malfattori vennero sorpresi dai titolari mentre tentavano di rompere la vetrina del negozio. Ne è scaturita una colluttazione nel corso della quale i due commercianti sono stati feriti con prognosi di pochi giorni, ma sono riusciti  a smascherare uno dei malviventi del passamontagna, facendogli lasciare sul posto gli occhiali da vista e un lampadina da pescatore che indossava sul capo. 

Gli accertamenti dei carabinieri di Francavilla Fontana hanno permesso di indirizzare le indagini e, grazie all’individuazione fotografica di una delle vittime e all’impronta rinvenuta all’interno della Giulietta, recuperata dopo un rocambolesco inseguimento con la polizia avviato nel Leccese e terminato a Brindisi con l’abbandono del veicolo colpito da un proiettile alla ruota posteriore sinistra il successivo 06 maggio 2016, è stato identificato Colaci come il rapinatore smascherato dal passamontagna e al quale appartenevano occhiali e lampadina. Sono in corso ulteriori indagini finalizzate all’identificazione dei correi.

Colaci 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi durante spaccata, aggrediscono i titolari: preso uno degli autori

BrindisiReport è in caricamento