menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpreso dalla polizia durante uno scambio di droga, tenta la fuga: arrestato

Un 53enne di San Vito dei Normanni è stato bloccato dagli agenti, che si erano appostati nei pressi della sua abitazione. L'uomo aveva appena ceduto due dosi di cocaina a un acquirente. Durante la fuga si è disfatto di altre dosi

SAN VITO DEI NORMANNI – I poliziotti hanno assistito in diretta allo scambio di droga. Una volta usciti allo scoperto, il presunto pusher ha cercato di dileguarsi a piedi. Ma dopo un breve inseguimento per le vie di San Vito dei Normanni, gli agenti lo hanno fermato. E’ stato arrestato per spaccio di droga il 53enne Vincenzo Grassi, del posto. Il suo cliente invece è stato segnalato all’autorità amministrativa come assuntore di sostanze stupefacenti.

La brillante operazione antidroga è stata condotta nel pomeriggio di ieri (16 novembre) dalla Squadra mobile di Brindisi al comando del vicequestore Antoniograssi-2 Sfameni, che da quando si è insediato presso la questura brindisina ha già assestato diversi colpi allo spaccio di sostanze stupefacenti. In prima linea c'erano gli uomini della sezione Antidroga coordinati dall’ispettore capo Pasquale Carlino.

Questi sono giunti sulle tracce di Grassi al culmine di un’accurata attività investigativa. Nella giornata di ieri, le forze dell’ordine si sono appostate nei pressi dell'abitazione del sanvitese, tenendolo d’occhio mentre saliva a bordo di un furgone condotto da un’altra persona. Alla vista dei poliziotti che si erano qualificati e che si accingevano ad effettuare un controllo, Grassi ha occultato il denaro che aveva in mano, riponendolo nella tasca del suo giubbino e, approfittando di un attimo di distrazione degli agenti, si è dato alla fuga.

L’uomo è stato bloccato dopo poche decine di metri dal luogo del controllo. Durante la fuga ha tentato di disfarsi di alcuni oggetti, lasciandoli cadere dalla tasca. Si trattava di un contenitore al cui interno si trovavano 19 dosi di cocaina già pronte per lo spaccio, del peso complessivo di circa 10 grammi e di un ulteriore involucro cellophane contenente altri su grammi di cocaina. La perquisizione personale poi ha portato al rinvenimento di una ulteriore dose di polvere bianca che lo stesso Grassi aveva nascosto nella custodia del suo cellulare, già pronta per la consegna. L’altro giovane a bordo del furgone è stato trovato in possesso di due dosi di cocaina appena acquistate.

Oltre ai reati in materia di sostanze stupefacenti, Grassi deve rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale per essersi opposto all’arresto, prima tentando la fuga, poi reagendo con violenza al tentativo degli agenti di ammanettarlo. L’uomo, di concetto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato condotto presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento