Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Villa Castelli

A Villa Castelli scrutatori scelti tramite sorteggio fra studenti e disoccupati

I ventuno scrutatori destinati alle sette sezioni cittadine sono stati individuati mediante sorteggio tra tutti coloro i quali, rispondendo ad apposito avviso pubblico, risultavano iscritti all'albo generale degli scrutatori

VILLA CASTELLI - Tutto pronto a Villa Castelli, in vista del referendum di domenica 4 dicembre. I ventuno scrutatori destinati alle sette sezioni cittadine sono stati individuati mediante sorteggio tra tutti coloro i quali, rispondendo ad apposito avviso pubblico, risultavano iscritti all’albo generale degli scrutatori. E ciò in ottemperanza ad una delibera di giunta che ribadiva una scelta fatta dall’attuale amministrazione fin dal suo insediamento.

E cioè quella che gli scrutatori vadano sorteggiati tra disoccupati o inoccupati iscritti ai Centro per l’Impiego ed a studenti iscritti a scuole di istruzione secondaria o ad Università. Una pratica che a Villa Castelli viene adottata fin dall’insediamento della giunta Caliandro, avvenuto a metà 2014, e messa in pratica alla prima occasione, con le elezioni regionali dell’anno successivo.

“Anche quest’anno – commenta il sindaco Vitantonio Caliandro – abbiamo scelto di favorire l’accesso al ruolo di scrutatore da parte di chi, a causa della perdita del posto di lavoro o dell’impossibilità di trovare un impiego, si trova in condizioni di precarietà. Il mio auspicio è che il legislatore intervenga al più presto, affinché venga modificata la legge vigente, mettendo così fine a quell’odiosa lottizzazione tuttora consentita e di cui continuiamo a subire le distorsioni. Fa comunque piacere constatare – conclude Caliandro - che l’esempio di Villa Castelli sia stato seguito anche da altri Comuni del brindisino”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Villa Castelli scrutatori scelti tramite sorteggio fra studenti e disoccupati

BrindisiReport è in caricamento