menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Risse e spaccio: sospesa per quindici giorni la licenza del Guendalina

I carabinieri e la polizia hanno notificato al titolare della nota discoteca salentina un provvedimento del questore di Lecce

SANTA CESARERA TERME (Lecce) - Sospesa per 15 giorni la licenza del Guendalina, nota discoteca di Santa Cesarea Terme (Lecce), frequentatissima anche dai brindisini. Il provvedimento è stato notificato al titolare dell’esercizio, situato sulla strada provinciale 259, dai carabinieri della stazione di Poggiardo e da personale della polizia amministrativa della questura di Lecce. E’ stata la stessa questura, infatti, a sospendere la licenza, in qualità di organo amministrativo preposto, su proposta del Norm della compagnia carabinieri di Maglie.

Il provvedimento scaturisce anche a seguito dei gravi disordini che si sono verificati lo scorso 28 luglio all’interno del locale, quando due folti gruppi i giovani si sono affrontati con lanci di bottiglie di vetro, transenne e suppellettili, durante lo svolgimento di una serata. 
Quella sera inoltre, prima che si verificassero i disordini, i carabinieri avevano identificato undici persone trovate in possesso di vari tipi di droga (marijuana, Mdma, chetamina, cocaina) arrestando in flagranza di reato per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti un tunisino residente a Barletta che aveva con se 10 dosi di Mdma del peso complessivo di 34 grammi, due involucri con delle dosi di chetamina per complessivi tre grammi e la somma di 700 euro.

guendalina1-2

Tra l’altro nel periodo tra metà giugno e metà luglio i carabinieri della compagnia di Maglie hanno complessivamente identificato e segnalato al prefetto di Lecce quindici persone trovate in possesso di sostanze stupefacenti per uso personale. L’estate scorsa, invece, ben sette persone erano state arrestate in flagranza di reato per spaccio, mentre otto furono segnalate per detenzione per uso personale. 

Il questore dunque, accogliendo la proposta avanzata, e ritenendo che tutti gli episodi segnalati determinano una situazione pericolosa per l’ordine e per la sicurezza dei cittadini, ha emesso il provvedimento di sospensione della licenza per 15 giornni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento