Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca SP41

Sosta irregolare sulla litoranea nord, intervengono i vigili e fioccano le multe

Diciotto bagnanti sono tornati a casa con una multa, nel pomeriggio di oggi, per aver parcheggiato l'auto dove non dovevano sulla sp41. A due automobilisti è stato ritirato il libretto di circolazione. La sosta selvaggia ha provocato disagi ai bus che collegano la città con le località balneari della costa nord

BRINDISI – Diciotto bagnanti sono tornati a casa con una multa, nel pomeriggio di oggi, per aver parcheggiato l’auto dove non dovevano sulla sp41. A due automobilisti è stato ritirato il libretto di circolazione. La sosta selvaggia ha provocato disagi ai bus che collegano la città con le località balneari della costa nord.

Il controllo è stato eseguito dagli agenti della polizia municipale di Brindisi, nell’ambito di un servizio mirato teso a dare ordine alla continua sosta irregolare che si verifica lungo le spiagge, che, come già detto, cre non pochi disagi alla circolazione stradale. In circa quattro ore sono stati elevati 15 verbali per “sosta irregolare oltre la linea bianca delimitativa della carreggiata”  con sanzione pecuniaria di 41 euro. Ritiriti due libretti di circolazione a causa dell’assenza della prescritta revisione e sanzionate tre auto per sosta sulla falesia con verbale da 84 euro.

Il comandante della Municipale Teodoro Nigro invita alla prudenza e al rispetto del codice della strada: “E’ appena il caso di raccomandare una maggiore diligenza e prudenza nella guida e quindi nella sosta in quanto l’arteria di proprietà della Provincia assorbe migliaia e migliaia di autovetture che si moltiplicano nel week end creando, spesso, situazioni di pericolo alle quali non è sempre facile porre un immediato rimedio ad opera degli agenti di polizia municipale. Doveroso è rispettare la segnaletica verticale che vieta di sostare sulla falesia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sosta irregolare sulla litoranea nord, intervengono i vigili e fioccano le multe

BrindisiReport è in caricamento