Sotto sequestro, ma la nave va via

BRINDISI - Incredibile ma vero. Il traghetto ellenico Ionian Queen sequestrato nella tarda mattinata odierna, è riuscito a caricare il caricabile ed a partire nel pomeriggio, malgrado i sigilli. Il classico rotto della cuffia, un documento che la Capitaneria di Porto rilascia per regolamento ad ogni nave in uscita, e che in termini tecnici di chiama "spedizioni". Ebbene, l'agente raccomandatario di Endeavour a Brindisi, Euromare, le aveva regolarmente ritirate prima che al comandante fosse notificato il decreto di sequestro firmato dal giudice civile su richiesta della Discovery Shipping.

La Ionian Queen a Costa Morena

BRINDISI - Incredibile ma vero. Il traghetto ellenico Ionian Queen sequestrato nella tarda mattinata odierna, è riuscito a caricare il caricabile ed a partire nel pomeriggio, malgrado i sigilli. Il classico rotto della cuffia, un documento che la Capitaneria di Porto rilascia per regolamento ad ogni nave in uscita, e che in termini tecnici di chiama "spedizioni". Ebbene, l'agente raccomandatario di Endeavour a Brindisi, Euromare, le aveva regolarmente ritirate prima che al comandante fosse notificato il decreto di sequestro firmato dal giudice civile su richiesta della Discovery Shipping.

Irregolarità? Nessuna. Consigliatosi con il proprio avvocato, l'agente marittimo della Ionian Queen ha dato l'ok per la partenza, sequestro o non sequestro, visto che la nave formalmente era stata già autorizzata a lasciare il porto di Brindisi. Cosa ha maggiore forza, il provvedimento del magistrato o le "spedizioni" dell'autorità marittima? Un fatto è certo, la nave ha lasciato Brindisi e non ci tornerà certo, e bisogna anche vedere dove si dirigerà, visto che il sequestro è notificabile anche all'estero, sia pure con maggiori difficoltà procedurali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La cosa ha provocato un discreto scompiglio, soprattutto in Capitaneria, sembra, dove il comandante del porto starebbe valutando l'opportunità di emettere un'ordinanza per stabilire il rilascio delle "spedizioni" non prima di due ore dall'ora stabilita per la partenza. Insomma, quel "rotto della cuffia" dovrebbe essere presto richiuso non certo con ago e filo, ma con carta e penna, per evitare altri casi tipo Ionian Queen, motonave che assieme alla Ionian King di Agoudimos era una delle due migliori navi schierate a Brindisi dagli armatori greci. La Ionian King intanto ha cambiato di mano: è stata venduta, esattamente come l'altra nave traghetto che si alternava con la Ionian Queen, la Elli T. La crisi c'è, e si vede.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Tenta rapina in rivendita di pane, il titolare reagisce e lei fugge: denunciata

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento