menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ingresso della caserma Carlotto

L'ingresso della caserma Carlotto

Sottufficiale dei marò suicida in caserma durante il turno di servizio

Il corpo del 42enne militare della Brigata Marina San Marco trovato dai colleghi in un capannone. la vittima era di ronda

BRINDISI - Un sottufficiale della Brigata Marina San Marco, il secondo capo scelto E. C. di 42 anni, originario di Bari, è stato trovato privo di vita nel pomeriggio di oggi nella caserma "Carlotto", base dei fucilieri di marina, in contrada Brancasi a pochi chilometri da Brindisi, sulla statale 16 per San Vito dei Normanni. Un comunicato della Marina Militare fa sapere che il corpo senza vita del sottufficiale è stato rinvenuto dai colleghi, che lo cercavano perchè tardava a rientrare dal servizio di ronda.

Il cadavere del marò era riverso sul pavimento di un capannone, nel perimetro della grande caserma. La morte è stata causata da un colpo dell'arma di ordinanza del sottufficiale, una pistola semiautomatica Beretta calibro 9 parabellum. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Brindisi per gli accertamenti del caso. L'ipotesi è quella del suicidio: il sottufficiale ha lasciato infatti un biglietto di addio. Il pm di turno alla procura di Brindisi ha deciso di non sottoporre il corpo ad autopsia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento