menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacca il setto nasale alla moglie davanti al figlio: arrestato marito violento

E' stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, danneggiamento aggravato e violazione di domicilio

FASANO – Si sono vissute scene di terrore ieri, sabato 8 dicembre a Fasano, dove un marito violento ha aggredito la moglie, alla presenza figlio minorenne, spaccandole il setto nasale. La situazione non è degenerata grazie al ragazzo che ha allertato i vicini che a loro volta hanno chiamato i carabinieri. I militari, precipitatisi in pochi minuti sul posto, hanno trovato l’uomo, 58 anni, mentre prendeva a calci la porta di ingresso della casa della suocera. L’uomo è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, danneggiamento aggravato e violazione di domicilio.

Da quanto ricostruito dai carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia di Fasano, diretta dal capitano Daniele Boaglio, gli episodi di violenza si verificano da settembre scorso, da quando cioè la moglie, 49 anni, ha avviato le pratiche di separazione.

I fatti

I fatti che si sono conclusi con l’arresto e che hanno messo fine, almeno momentaneamente, a questo incubo, si sono verificati all’ora di pranzo. “L’uomo negli ultimi tempi era divenuto particolarmente nervoso ed irascibile anche a causa verosimilmente dell’abuso di bevande alcoliche e dell’avvio delle pratiche di separazione”. Scrivono i carabinieri nella nota sull’arresto inviata agli organi di informazione.

“Verso le ore 13 a seguito di una furibonda lite con la moglie 49enne, dopo averla minacciata rivolgendole anche epiteti altamente offensivi dell’onore e del decoro della donna è purtroppo passato alle vie di fatto. All’interno dell’abitazione, nonostante la presenza del figlio 17enne, che ha tentato di difendere la madre, si è avventato sulla donna scaraventandola a terra e picchiandola al volto e al capo procurandole un forte stato di agitazione nonché alcune ecchimosi al viso”.

Provvidenziale è stato l’intervento del ragazzo che afferrando il padre da dietro ha consentito alla madre di divincolarsi liberandosi così dalla presa e fuggire all’esterno cercando di attirare l’attenzione dei vicini che hanno chiamato subito i carabinieri.

L’uomo, però, invece di desistere e calmarsi, ha tentato di raggiungere la moglie che nel frattempo si era rifugiata nell’abitazione di un vicino, e non riuscendoci ha raccattato alcuni sassi dal giardino con i quali ha infranto il lunotto posteriore e il vetro posteriore sinistro della Fiat Panda della moglie.

Poi ha danneggiato l’adiacente porta dell’abitazione della suocera, nel tentativo di entrare in casa nonostante i rifiuti della donna. L’intervento dei carabinieri ha evitato il peggio.

La vittima di questo ennesimo caso di violenza domestica ha riportato la frattura del setto nasale e contusioni multiple, è stata medicata al Pronto soccorso dell’ospedale di Ostuni. L’arrestato dopo le formalità di rito è stato portato nella casa circondariale di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento