rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Corso Roma

Banditi intercettati dalla polizia prima del colpo: spaccata sventata in centro

Erano appena scesi da una Lancia Y con piedi di porco, cesoie e altri arnesi da scasso. Ma i poliziotti sono riusciti a metterli in fuga, sventando una probabile spaccata ai danni di uno dei negozi situati in corso Roma, nel tratto compreso fra via Conserva e via Lata. L'episodio si è verificato intorno alle 3,30 della scorsa notte

BRINDISI – Erano appena scesi da una Lancia Y con piedi di porco, cesoie e altri arnesi da scasso. Ma i poliziotti sono riusciti a metterli in fuga, sventando una probabile spaccata ai danni di uno dei negozi situati in corso Roma, nel tratto compreso fra via Conserva e via Lata. L’episodio si è verificato intorno alle 3,30 della scorsa notte.

I banditi sono stati intercettati da un equipaggio della Sezione volanti al comando del vicequestore Alberto D’Alessandro impegnato in un servizio di attività antipredatoria. Gli agenti hanno visto tre giovani a viso scoperto dirigersi verso le attività commerciali del posto, dopo essere scesi dalla Lancia. Il gruppo era munito di piedi di porco, cesoie, moletta, mazzola e altri arnesi solitamente utilizzati per infrangere vetrine e forzare saracinesche.Auto su corso Roma

Alla vista degli uomini in divisa, i malfattori se la sono data a gambe, abbandonando l’automobile, ancora con il motore acceso, e gli attrezzi. Supportati nel frattempo da altre due pattuglie giunte in ausilio, i poliziotti sono riusciti a identificare uno dei fuggitivi, attualmente ricercato. La Lancia Y, rubata lo scorso 12 aprile al rione Perrino, è stata già restituita al legittimo proprietario. Preziosi riscontri investigativi potrebbero essere forniti dalle immagini riprese dalle numerose telecamere presenti in zona. 

                                                                                             

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banditi intercettati dalla polizia prima del colpo: spaccata sventata in centro

BrindisiReport è in caricamento