Cronaca

Coprifuoco e zona rossa non fermano i ladri: tre spaccate a Brindisi

Presi di mira i negozi“Occhiali F&P” (via Appia), Noha (corso Umberto) e Boutique Amore (corso Garibaldi). Furti sventati dai vigilantes

BRINDISI – In pieno coprifuoco e in piena zona rossa, la banda della spaccate si rifà viva. Ad appena 24 ore dal ritorno del lockdown in Puglia, sono state prese di mira tre attività commerciali a Brindisi: si tratta del negozio di ottica “Occhiali F&P” situato in via Appia, del negozio di abbigliamento “Noha”, situato in corso Umberto, a poche decine di metri da piazza Cairoli, e del negozio di profumi “Boutique Amore”, in corso Garibaldi. In tutti e tre i casi, però, i ladri sono rimasti a bocca asciutta, grazie al provvidenziale intervento degli istituti di vigilanza. 

Spaccata negozio occhiali-2

Il negozio di ottica è stato assaltato intorno a mezzanotte. Grazie all’attivazione dell’allarme collegato alla sala operativa della Sicuritalia Spa una pattuglia di guardie giurate si è recata sul posto nel giro di un paio di minuti. La porta vetrata del negozio era completamente in frantumi, ma a quanto pare i banditi sono fuggiti senza portare via nulla.

Spaccata Noha-4

Situazioni analoghe si sono verificate anche in pieno centro cittadino, dove gli uomini della Vigilnova hanno sventato i due tentativi di furto ai danni di Boutique Amore e di Noha, già depredato, con analogo modus operandi, lo scorso 20 novembre. A quanto pare i colpi sono stati perpetrati da tre individui. I poliziotti hanno proceduto con i rilievi del caso, acquisendo le immagini riprese dalle telecamere della zona. 

Furto Boutique Amore-2

Oltre alla crisi dovuta alla pandemia, i commercianti devono purtroppo fare i conti anche con le scorribande notturne dei ladri, che rappresentano un'ulteriore minaccia per le loro attività, in un contesto già estremamente complicato.

Trovata l'auto dei banditi

Sia i poliziotti della Sezione volanti della questura di Brindisi che i carabinieri del Norm della locale compagnia si sono attivati nell’immediatezza dei fatti, avviando le indagini.  Gli accertamenti hanno consentito il ritrovamento dell’autovettura, una Fiat Punto, utilizzata per il tentato furto presso l’esercizio commerciale “F&P” occhiali. A bordo del veicolo, risultato oggetto di furto, sono stati rinvenuti oggetti e materiale utilizzati per perpetrare il reato. La successiva attività ha dato, per il momento, riscontro negativo. Le indagini delle forze dell’ordine proseguiranno al fine di individuare i malfattori.

La preoccupazione della Confesercenti Brindisi

Esprime grande preoccupazione il presidente di Confesercenti Brindisi, Michele Piccirillo, nell'apprendere la notizia degli ennesimi tentativi di  furto con spaccata. "Il primo pensiero – prosegue Piccirillo  – va naturalmente agli imprenditori e colleghi colpiti, cui va la nostra vicinanza e la totale solidarietà. In un momento come questo si tratta di una ulteriore ferita che fa ancora più male. Purtroppo tocca prendere atto che la situazione sicurezza continua a destare ancora preoccupazioni. Ricordiamo ai colleghi che la polizia di Stato di Brindisi ha attivato, da tempo, due numeri di telefono 'dedicati' a disposizione dei commercianti per segnalare qualsiasi episodio sospetto, anche di poco conto. Tali numeri sono attivi 24 ore su 24. Raccomandiamo la collaborazione dei proprietari dei negozi affinché controllino l'efficienza e, nel caso, implementino le dotazioni di sicurezza, a partire dalle telecamere. Rinnoviamo altresi la richiesta al questore di Brindisi affinchè assicuri la presenza di una volante della polizia nella intersezione tra i tre corsi principali dedicata al controllo notturno del centro cittadino."

Confcommercio: "Sia attivato l'intero sistama di videosorveglianza"

Preoccupazione viene espressa anche dalla Confcommercio Brindisi. "A giudicare dalle dinamiche - si legge in una nota - è possibile che abbia agito un’unica banda nei tre casi. Il che conferma, purtroppo, che questi individui hanno potuto operare indisturbati, nonostante il lockdown imposto durante le ore notturne. E’ evidente che siamo in piena emergenza-sicurezza, visto che non si riesce a garantire protezione neanche alle attività commerciali situate sui corsi principali dove, peraltro, si verifica il maggior numero di tentativi di furti. La Confcommercio Brindisi pone con forza, quindi, l’esigenza di intervenire immediatamente a tutela dei commercianti, già colpiti da una crisi senza precedenti. Il tutto, attraverso l’effettiva entrata in funzione dell’intero sistema di videosorveglianza già disponibile e di un maggior numero di pattuglie a controllo della città durante le ore notturne".

Rossi: "Ho raggiunto uno dei negozi che hanno subito la spaccata"

Anche il sindaco di Brindisi Riccardo Rossi commenta gli episodi: "Al difficilissimo momento vissuto dalle attività commerciali, si aggiungono purtroppo anche le azioni criminose che oggi hanno lasciato un profondo senso di amarezza in città. In tarda mattinata ho raggiunto uno dei negozi che hanno subìto la spaccata questa notte; poche parole sono bastate a comprendere i problemi e le paure di chi ogni giorno lavora senza arrendersi. Le telecamere hanno ripreso ogni attimo dell’assalto e l’auto utilizzata per la fuga è già stata sequestrata. Il questore Ferdinando Rossi mi ha assicurato che saranno presto individuati anche i responsabili, inoltre la presenza degli uomini della polizia di stato sarà incrementata. Oltre alle cinque pattuglie che già presidiano la città, ci sarà un incremento per garantire la sicurezza di tutti durante questo periodo forzato di zona rossa. Ringrazio il questore e tutte le forze dell’ordine per l’impegno profuso quotidianamente. L’auspicio è che commercianti e cittadini possano sentirsi al sicuro". Lo dichiara il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi.
 

Articolo aggiornato alle ore 18:18 (dichiarazioni di Riccardo Rossi)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coprifuoco e zona rossa non fermano i ladri: tre spaccate a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento