Cronaca

Spaccio di droga: dai servizi sociali al carcere per scontare la condanna

Si aprono nuovamente le porte del carcere di Brindisi per una persona residente  Francavilla Fontana, il 30enne Michele Chirico, che deve scontare la parte residua di una condanna pari a un anno e un mese di reclusione

FRANCAVILLA FONTANA – Si aprono nuovamente le porte del carcere di Brindisi per una persona residente  Francavilla Fontana, il 30enne Michele Chirico, che deve scontare la parte residua di una condanna pari a un anno e un mese di reclusione per detenzione e spaccio di sostanza stupefacenti.

Il conto della giustizia è arrivato dopo 8 anni, visto che i fatti si verificarono a Villa Castelli nel 2008. Chirico era sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali per adulti quando è stato raggiunto da un’ordinanza di ripristino della pena carceraria, emessa dal magistrato di sorveglianza di Lecce. Il provvedimento restrittivo è stato eseguito dai carabinieri della stazione di Francavilla. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga: dai servizi sociali al carcere per scontare la condanna

BrindisiReport è in caricamento