menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio di droga mentre era domiciliari: arrestato

L'accusa nei confronti di Marco Ferulli, 44 anni, già imputato nel processo Omega bis

BRINDISI – Arrestato con l'accusa di spaccio di droga Marco Ferulli, 44 anni, originario di Catania ma da anni residente a San Pietro Vernotico, ai domiciliari nell'inchiesta Omega Bis dell'Antimafia: la sostanza stupefacente è stata trovata dai carabinieri della stazione di Cellino San Marco nel corso di una perquisizione nell'abitazione in cui l'uomo era ristretto ai domiciliari.

Marco Ferulli Ferulli è sotto processo a conclusione dell'inchiesta Omega Bis e ha scelto il giudizio abbreviato, difeso dall'avvocato Francesco Cascione. Il pubblico ministero, nell'udienza dedicata all'arringa, ha chiesto nei suoi confronti la condanna alla pena di 12 anni di reclusione, ribadendo l'accusa di aver preso parte all’associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga nel Brindisino.  Ferulli ha ottenuto i domiciliari dal giudice per le indagini preliminari, Vincenzo Brancato, che ha firmato la seconda ordinanza di custodia cautelare chiesta dal sostituto procuratore dell’Antimafia Alberto Santacatterina, dopo l'annullamento della prima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento