rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Da Brindisi a Mesagne con una bustina di coca: fermato dai carabinieri

Arrestato un 34enne, denunciato l'amico che si trovava insieme a lui. Contestata anche la violazione delle norme anti Covid

MESAGNE – Se ne andava in giro insieme a un amico, con una bustina di cocaina nascosta nel giubbino. Ma nella sua abitazione i carabinieri hanno trovato anche altri involucri di sostanza stupefacente. Il 34enne Giordano Petronelli, di Brindisi, è stato arrestato nella giornata di ieri (lunedì 18 gennaio) per le vie di Mesagne dai militari della locale stazione, coadiuvati dai colleghi della compagnia di Brindisi. L’amico 25enne, sorpreso con hascisc e marijuana all’interno della sua abitazione, è stato denunciato a piede libero. A entrambi inoltre è stata contesta la violazione delle norme anti Covid vigenti nelle zone arancioni, essendosi spostati dal Comune di Brindisi a quello di Mesagne.

I due sono stati fermati in pieno centro, mentre si trovavano a bordo di un’auto condotta dal 25enne. La perquisizione personale effettuata nei confronti Petronelli ha consentito di rinvenire nella tasca del giubbotto una bustina contenente 5,4 grammi di cocaina, una bustina con 0,3 grammi di marijuana e la somma di 290 euro in banconote di piccolo taglio. Successivamente sono state perquisite le abitazioni dei due brindisini.  Nell’armadio della camera da letto di Petronelli è stata trovata una confezione di cellophane elettrosaldata contenente pietre di cocaina del peso di 10 grammi circa, una bustina contenente cocaina del peso di 4,7 grammi, una bustina di marijuana del peso di 8,1 grammi circa, un bilancino e vario materiale utile per il confezionamento.

Marijuana in casa del 25enne-2

Presso l’abitazione del 25enne, invece, nascosta all’interno del cassetto del mobile della camera da letto, i militari hanno recuperato una busta contenente 11,5 grammi di marijuana, un “tocchetto” di hashish del peso di 0,9 grammi circa e un coltello con la lama intrisa di sostanza stupefacente. Petronelli, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.  Il 25enne è stato anche denunciato in stato di libertà poiché colto alla guida con patente revocata (recidiva). Il veicolo è stato posto a sequestro amministrativo per la confisca. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Brindisi a Mesagne con una bustina di coca: fermato dai carabinieri

BrindisiReport è in caricamento