rotate-mobile
Cronaca

Arriva la polizia con l'unità cinofila: giovane sorpreso con mezzo chilo di droga

Un 23enne aveva nascosto l'hascisc nel frigorifero di casa. Arrestato in flagranza di reato, stamattina (21 maggio) si è presentato davanti al gip

BRINDISI – Nascondeva in casa oltre 500 grammi di droga. Un brindisino di 23 anni è stato arrestato a seguito di una perquisizione effettuata dai poliziotti della Squadra Mobile di Brindisi. Il giovane risiede al quartiere Sant’Elia. Sabato scorso (18 maggio) le forze dell’ordine si sono presentate presso la sua abitazione, con l’ausilio di un’unità cinofila.

Grazie anche al fiuto del cane, i poliziotti hanno recuperato 464,3 grammi di hascisc, gran parte dei quali contenuti in buste sottovuoto, nascoste all’interno del frigorifero, oltre a 103,4 grammi di marijuana. Il ragazzo, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato condotto in carcere, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il 23enne, difeso dall’avvocato Enrica Viti, stamattina (martedì 21 maggio) si è presentato davanti al gip del tribunale di Brindisi, Simone Orazio, nell’ambito dell’interrogatorio di convalida dell’arresto. L’indagato ha risposto alle domande del giudice, chiarendo le circostanze. In giornata dovrebbe essere sciolta la riserva sulla convalida. 

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva la polizia con l'unità cinofila: giovane sorpreso con mezzo chilo di droga

BrindisiReport è in caricamento