Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Ceglie Messapica

Spaccio nella villa comunale: sequestrati 450 grammi di eroina, due arresti

Circa 450 grammi di eroina del valore di circa 30mila euro sono stati sequestrati dai poliziotti del commissariato di Ostuni al comando del commissario capo Gianni Albano, nel corso di un blitz antidroga che dalla villa comunale di Ceglie Messapica li ha portati a un’abitazione rurale

CEGLIE MESSAPICA – Circa 450 grammi di eroina del valore di circa 30mila euro sono stati sequestrati dai poliziotti del commissariato di Ostuni al comando del commissario capo Gianni Albano, nel corso di un blitz antidroga che dalla villa comunale di Ceglie Messapica li ha portati a un’abitazione rurale in cui era stato occultato il grosso della droga. 

Da circa un mese gli agenti tenevano sotto controllo la così detta villa dei “100 pini”, fra i cui frequentatori più assidui c’era un ragazzo che cedeva dosi di droga in cambio di denaro, ad altri giovani. Per le forze dell’ordine si trattava di un’attività di spaccio molto consistente, che aveva fatto della villa il punto di riferimento per l’approvvigionamento nono solo dei locali consumatori ma anche delle persone provenienti dai comuni limitrofi, inclusa Ostuni. 

Nella giornata di ieri, dunque, i poliziotti sono entrati in azione, sottoponendo a una perquisizione personale l’habitué dello spicchio di polmone DRAGAN M.I.-2verde: il rumeno Marinel Irilen Dragan, di 24 anni. Addosso allo straniero è stata trovata una confezione di eroina del peso di 0.5 grammi. Nel corso della successiva perquisizione presso la casa del fermato, nonché presso un vano ripostiglio di pertinenza della stessa, sono stati trovate altre 50 dosi della stessa sostanza stupefacente, per un peso di circa 50 grammi, oltre a denaro contante presumibilmente provento di attività illecite. 
Ma non è finita lì, perché durante la perquisizione sono emersi degli elementi che collegavano Dragan a un connazionale, il 27enne Alexandru Ion, che risiede nelle campagne di Ceglie. I poliziotti allora si sono recati presso l’abitazione del secondo rumeno, trovando il suo interno il proprietario, insieme ad altri due individui, tutti di Ceglie Messapica, già noti alle forze dell’ordine per reati in materia di droga. 

Gli agenti hanno setacciato la casa, trovando all’interno del salone dell’appartamento un pezzo di hashish del peso di circa 2 grammi nonché anche, di 1 cartuccia per revolver modello 38 special. Le operazioni di perquisizione, poi, proseguivano all’esterno dell’abitazione e, nello specifico, all’interno di un terreno agricolo circostante la stessa.

ION A.-2Qui, il personale operante, nonostante la non casuale presenza di un cane di razza pitbull posto proprio a presidio e vigilanza dell’appezzamento agricolo, notava due particolari che facevano sorgere il dubbio che, al di sotto del terreno, potesse trovarsi occultata della droga. In effetti, veniva rinvenuta all’interno del perimetro del citato terreno agricolo, una pala sulla quale era presente del terriccio, presumibilmente scavato poco prima quasi a realizzare un fosso, poi coperto tramite un mucchio di ‘terra’ sopraelevato rispetto il restante livello.

Insospettiti, i poliziotti hanno chiesto al proprietario dell’appartamento di scavare proprio nel punto sospetto. E, così, una volta rimossi alcuni cumuli di terra, è spuntato un vaso in vetro contenente altri 400 grammi di eroina, in pietra.  Vistosi scoperto, al rumeno proprietario dell’appartamento per ultimo perquisito, non restava che consegnare il contenitore in vetro incriminato ai poliziotti.

Entrambi i rumeni sono stati arrestati per detenzione di droga ai fini di spaccio. Ion è stato inoltre denunciato per l’ingiustificato possesso del FOTO 4-4-7proiettile calibro 38 special nonché segnalato alla prefettura di Brindisi ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 309/1990, per il ritrovamento di 2 grammi di hascisc. 

Da quanto appreso dalle forze dell’ordine, da quei 450 grammi di hascisc se ne sarebbe potuto ricavare un chilo, per la vendita al dettaglio. I poliziotti hanno dunque assestato un duro colpo al mercato dello spaccio cegliese, da tempo nel mirino del commissariato di Ostuni. I servizi di controllo del territorio proseguiranno quindi nei prossimi giorni nell’ottica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio nella villa comunale: sequestrati 450 grammi di eroina, due arresti

BrindisiReport è in caricamento