Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Spaccio nella villa comunale: straniero sorpreso con un chilo di marijuana

Dava appuntamento a giovani assuntori nella villa comunale. Poi rientrava a casa per prendere la droga. Ilir Shametaj, 35 anni, originario dell’Albania, è stato monitorato per giorni dai poliziotti del commissariato di Ostuni al comando del commissario capo Gianni Albano. Ieri (18 novembre) gli agenti hanno fatto irruzione nel suo appartamento. E non se ne sono tornati a mani vuote

OSTUNI – Dava appuntamento a giovani assuntori nella villa comunale. Poi rientrava a casa per prendere la droga. Ilir Shametaj, 35 anni, originario dell’Albania, è stato monitorato per giorni dai poliziotti del commissariato di Ostuni al comando del commissario capo Gianni Albano. Ieri (18 novembre) gli agenti hanno fatto irruzione nel suo appartamento. E non se ne sono tornati a mani vuote. Lo straniero infatti nascondeva un chilogrammo di marijuana, 5 grammi di hascisc ed altre dosi pronte per lo spaccio. Tutto ciò avrebbe alimentato il fiume di droga della movida notturna.

Il personale della sezione Anticrimine da giorni si era messo in appostamento alla villa comunale, notando che l’albanese spesso confabulava per alcuni minuti con alcuni ragazzi, per poi dirigersi verso la sua abitazione, nella zona ottocentesca della Città Bianca. Tale scenetta si è ripetuta anche nella giornata di ieri. I poliziotti allora hanno deciso di estendere il servizio di appostamento davanti alla sua abitazione. Sotto lo sguardo delle forze dell’ordine, il 35enne si è affacciato fugacemente dalla finestra, come se stesse aspettando l’arrivo di qualcuno, per poi rientrare in casa.foto_SHAMETAJ_ILIR_1-2

A quel punto era giunto il momento di agire. I poliziotti hanno bussato con insistenza alla sua porta. Visto che da Shametaj non giungeva alcuna risposta, gli agenti hanno chiesto ausilio ai vigili del fuoco per sfondare l’uscio. Ma pochi istanti prima che i pompieri entrassero in azione, lo straniero si è fatto vivo, tentando di far credere che si era appena alzato dal letto. I poliziotti, consapevoli del bluff, hanno iniziato a perquisire la casa palmo a palmo.

Nell’appartamento, pieno zeppo di effetti personali e altro ancora, non c’era nulla. Con notevole fiuto investigativo, gli agenti sono andati a dare a dare uno sguardo nel sottoscala impervio. E qui è stato trovato un grosso involucro al cui interno si trovava un chilo di marijuana. Poi sono spuntate altre dosi di marijuana pronte per lo spaccio, oltre a 5 grammi di hascisc e una bilancia di precisione.

Per Shametaj quindi è scattato l’arresto in flagranza di reato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 

foto_SHAMETAJ_ILIR_2-2La droga, il cui valore si aggira intorno ai 6mila euro, ovviamente è stata posta sotto sequestro. Se immessa sul mercato, questa sarebbe potuta finire nelle mani di giovanissimi acquirenti, con conseguenze imprevedibili per la loro salute. Per questo i servizi preventivi e repressivi condotti dal commissariato proseguiranno nei prossimi giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio nella villa comunale: straniero sorpreso con un chilo di marijuana

BrindisiReport è in caricamento