Operazione Bronx: indagato di Brindisi dal carcere ai domiciliari

Il tribunale del Riesame ha accolto l'istanza presentata dall'avvocato Mauro Durante nei confronti di Christian Ferri

SAN VITO DEI NORMANNI – Torna a casa Christian Ferri. Il 32enne, residente a Brindisi, arrestato lo scorso 30 gennaio nell’ambito dell’operazione Bronx, ha ottenuto la sostituzione della misura cautelare in carcere con quella dei domiciliari. Il tribunale del Riesame ha infatti accolto l’istanza presentata dall’avvocato Mauro Durante. Ferri deve rispondere di un episodio di spaccio di sostanza stupefacente avvenuto a Carovigno il 10 febbraio 2019. In quell’occasione, da quanto appurato dagli inquirenti, l’indagato avrebbe detenuto ai fini della cessione quantitativi imprecisati di cocaina, anche in forma di pietra. Ferri era recluso press la casa circondariale di Lecce. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento