Operazione Bronx: indagato di Brindisi dal carcere ai domiciliari

Il tribunale del Riesame ha accolto l'istanza presentata dall'avvocato Mauro Durante nei confronti di Christian Ferri

SAN VITO DEI NORMANNI – Torna a casa Christian Ferri. Il 32enne, residente a Brindisi, arrestato lo scorso 30 gennaio nell’ambito dell’operazione Bronx, ha ottenuto la sostituzione della misura cautelare in carcere con quella dei domiciliari. Il tribunale del Riesame ha infatti accolto l’istanza presentata dall’avvocato Mauro Durante. Ferri deve rispondere di un episodio di spaccio di sostanza stupefacente avvenuto a Carovigno il 10 febbraio 2019. In quell’occasione, da quanto appurato dagli inquirenti, l’indagato avrebbe detenuto ai fini della cessione quantitativi imprecisati di cocaina, anche in forma di pietra. Ferri era recluso press la casa circondariale di Lecce. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento