A spasso con cinque grammi di eroina. In casa marijuana, arrestato

Un 38enne è accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

BRINDISI - I carabinieri della Sezione radiomobile della compagnia di Brindisi hanno arrestato e posto ai domiciliari un 38enne del posto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E' stato fermato a piedi in viale Caravaggio. A causa del forte stato di agitazione i carabinieri hanno proceduto alla sua perquisizione personale trovandolo in possesso di eroina, per complessivi grammi 5 che alla vista dei militari ha tentato di buttare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire poco meno di 20 grammi di sostanza marijuana, suddivisa in due involucri, occultati sotto un cuscino nella propria camera da letto, nonché vario materiale per il confezionamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Maltempo nel Brindisino: danni e allagamenti, intervengono i vigili del fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento