Spaventoso cappottamento: denunciato guidatore positivo ad alcol e cocaina

BRINDISI - Drogato e ubriaco al volante finisce nelle campagne di via Maestri del Lavoro, nei pressi dello stabilimento Agusta, la strada che porta sulla costa in località Sbitri-Acque Chiare.

La carcassa dell'auto

BRINDISI - Drogato e ubriaco al volante finisce nelle campagne di via Maestri del Lavoro, nei pressi dello stabilimento Agusta, la strada che porta sulla costa in località Sbitri-Acque Chiare.

Poteva finire male per conducente e passeggero di una Fiat Punto, ribaltatasi nel pomeriggio di ieri, se non fossero stati sbalzati fuori dall'abitacolo. Un incidente spettacolare del quale si sono occupati i vigili urbani per i soccorsi ed i rilievi del caso. Il conducente di 26anni viene condotto in ospedale dal personale del 118, in stato confusionale è risultato positivo al test alcolemico e tossicologico. Il giovane, infatti, secondo i test guidava dopo aver assunto cocaina.

Il 26enne è stato denunciato all’autorità giudiziaria. La sua patente ritirata con la contestuale decurtazione di 10 punti. “E' allarmante – dice il comandante della polizia urbana Teodoro Nigro - il dato rilevato nel corso delle verifiche sui conducenti dei veicoli coinvolti nei sinistri stradali negli ultimi sei mesi. Alta la percentuale di positività ai controlli di molti dei conducenti coinvolti ai test finalizzati alla verifica delle condizioni psico-fisiche. Proprio la sensibilizzazione ad una guida sicura ed al bene della vita sarà al centro dell'imminente lancio della Campagna sulla sicurezza stradale estate 2011”.

In quest'ottica e secondo un programma di controlli che interessano, da tempo, le principali strade di entrata ed uscita dall'abitato di Brindisi ieri e stamattina i controlli con il telelaser al quartiere Casale (via B. Brin e Ruggero De Simone) e Sant'Elia (via P.Togliatti) che hanno portato a cinque contravvenzioni da 155 euro e 25 i punti sottratti in totale per violazioni superiori ai 50 km/h. Ma devono essere intensificati i test a campione nelle ore critiche. Per evitare casi come quello che è sfociato enlla morte della giovane Giorgia Zuccaro qualche giorno fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento