Cronaca Via Umberto Maddalena

Spaventoso incidente in città: abbattuto un lampione e il muro di un'abitazione

Il muro perimetrale di un’abitazione in parte abbattuto, una persona sull’asfalto sanguinante, tre auto seriamente danneggiate: questo è lo scenario di uno spaventoso incidente stradale avvenuto nella tarda mattinata di oggi (18 ottobre) all’incrocio fra via Farinata degli Uberti e via Umberto Maddalena, al rione Casale. Il sinistro è avvenuto intorno alle ore 14,15

BRINDISI – Il muro perimetrale di un’abitazione in parte abbattuto, una persona sull’asfalto sanguinante, tre auto seriamente danneggiate: questo è lo scenario di uno spaventoso incidente stradale avvenuto nella tarda mattinata di oggi (18 ottobre) all’incrocio fra via Farinata degli Uberti e via Umberto Maddalena, al rione Casale. Il sinistro si è verificato intorno alle ore 14,15.

La dinamica dei fatti è al vaglio dei vigili urbani di Brindisi. Di certo c’è che al centro del crocevia si sono scontrati tre veicoli: un Suv Volvo Xc 90 a bordo del quale viaggiavano un uomo insieme alla moglie e alla nipotina; una Citroen C4 di colore grigio condotta da una donna; una vecchia Ford Fiesta alla cui guida si trovava un anziano brindisino. Incidente via Umberto Maddalena (Foto Marco Nocera)-2

L’impatto ha prodotto un boato avvertito dai residenti nel raggio di decine di metri. A seguito della collisione, il fuoristrada ha terminato la sua corsa addosso al muro di recinzione di una palazzina situata al civico 5/a. Il mezzo si è scontrato frontalmente con un lampione, piegandolo. Poi ha fatto collassare una parte del miro.

La Citroen si è ritrovata in mezzo alle altre due macchine. La Fiesta si è fermata di traverso sulla carreggiata.

E’ stato proprio il conducente dell’utilitaria ad avere la peggio. Il pensionato ha perso molto sangue. Un’ambulanza con personale del 118 lo ha trasportato verso il Pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi, dove sono in corso accertamenti clinici. Le altre persone coinvolte nel sinistro, per fortuna, se la sono cavata con lievi escoriazioni.

Sul posto si è recata una pattuglia di agenti della polizia municipale cui spetterà il compito di appurare la sussistenza di eventuali responsabilità. Alcuni residenti si sono lamentati della pericolosità di questo crocevia: snodo cruciale del rione per la sua vicinanza a un distributore di benzina e a un frequentatissimo supermercato. “Non è la prima volta – dichiara una cittadina – che si verificano incidenti all’altezza di questo incrocio. Bisogna fare qualcosa per renderlo più sicuro, prima che accada l’irreparabile”. La foto scattata dall'alto è di Marco Nocera

Il conducente della Fiesta, il 79enne, D.U., versa in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione. I medici gli hanno diagnosticato un politrauma della strada. 

I residenti, intanto, chiedono a gran voce l’installazione di dossi artificiali per moderare la velocità. Ma il comandante della polizia municipale, Teodoro Nigro, spiega che le normative vigenti non autorizzano tale intervento in quel punto della città.

La nota del comandante Nigro sull'installazione di dossi artificiali. “Per quanto attiene la forte, numerosa e diffusa richiesta avanzata da decine di cittadini residenti nei quartieri periferici cittadini di posizionamento di dossi artificiali (in Inghilterra, sleeping policeman, poliziotto che dorme) o anche rallentatori di velocità, vorrei chiarire che gli stessi (componenti della segnaletica stradale complementare) sono soggetti a stringenti limiti normativi: possono essere sistemati solo su strade residenziali, nella viabilità di parchi e nei residence".

"A questa tassativa elencazione si è aggiunto il parere  del Ministero dei Trasporti con il quale si stabilisce 'che i dossi collocati su strade Incidente via Umberto Maddalena (Foto Marco Nocera) 3-3appartenenti in centri abitati percorsi – frequentemente ed velocità di soccorso – da veicoli di polizia, di emergenza e di pronto soccorso, devono essere rimossi'. Altro divieto è quello di collocarli su strade di percorrenza di autoveicoli pesanti. Pertanto possono essere installati prevalentemente su buona parte delle arterie urbane dove la velocità abituale di percorrenza degli automobilisti non è commisurata allo stato dei luoghi vietati. E la giurisprudenza è, sul punto, concorde".
 
"Ad ogni modo garantisco  che, come preannunziato in apposita conferenza stampa alcuni giorni or sono, il comando della polizia municipale unitamente ai tecnici dell’ufficio Traffico sta elaborando una serie di interventi finalizzati alla sicurezza stradale su tutto il territorio cittadino, la cui realizzazione oramai è vicina, essendo in corso l’approvvigionamento del materiale tecnico propedeutico la posa in opera. In particolare per l’attuale impostazione viaria del quartiere Casale, intuibili sono alcuni cambi di senso di marcia nella circolazione per alcune strade come ad esempio per via XV Novembre, frequentemente collassata per i fenomeni della sosta e fermata irregolari di veicoli privati  a cui contribuiscono alcuni esercizi commerciali posizionati in zona".

"Presto inizieranno i controlli della polizia municipale anche in ossequio ai nuovi dissuasori lampeggianti indicanti la velocità di percorrenza disseminati in città con oltre 20 postazioni, con l’uso del Telelaser, con immediata contestazione della sanzione verificata all’atto del controllo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaventoso incidente in città: abbattuto un lampione e il muro di un'abitazione

BrindisiReport è in caricamento