Cronaca Litoranea nord

Spenti anche i lampioni fra Sciaia e Punta Serrone: litoranea sempre più buia

Insicura e pericolosa per automobilisti e residenti la strada provinciale 41, fra la Sciaia e località Apani. Da qualche settimana anche il tratto iniziale della direttrice è avvolto nelle tenebre

BRINDISI – L’unico barlume arriva dalle luci dei giardini privati. Per il resto, è buio fitto sulla litoranea a nord di Brindisi, fra la zona Sciaia e lo stabilimento balneare Arca di Noé, in località Apani. Chilometri di strada sono avvolti nelle tenebre. Dal maggio 2015, erano già fuori uso i lampioni installati a partire dal parco Punta del Serrone. Ma da qualche settimana la situazione è ulteriormente peggiorata, perché anche i lampioni situati lungo il tratto iniziale della strada provinciale 41, fra la Sciaia e Punta del Serrone, sono spenti.

Decine di famiglie sono circondate dalle tenebre. La direttrice è insicura e pericolosa anche per esperti automobilisti. E’ praticamente impossibile scorgere eventuali ostacoli posti sulla carreggiata. Il rischio di veder sbucare all’improvviso un animale che attraversa la strada (la zona è piena di gatti e cani randagi) senza poter far nulla per scansarlo, è elevatissimo. Vi sono seri rischi anche per l’incolumità dei cittadini che al buio attendono il passaggio di un autobus presso una delle fermate di cui è disseminata la strada.

In questi giorni, insomma, si è aggravata una problematica già nota. A seguito di una serie di furti di cavi di rame avvenuti nella primavera del 2015, la Provincia (proprietaria e responsabile dell’impianto di pubblica illuminazione) non riuscì, per mancanza di risorse economiche, a ripristinare il servizio, con notevoli disagi per le persone residenti fra Punta Serrone e Apani. Il problema poteva essere risolto solo attraverso il passaggio di proprietà del bene dalla Provincia al comune di Brindisi, che con una delibera approvata nell’estate 2015 dal consiglio comunale diede il via libera all’acquisizione. Analogo provvedimento venne adottato successivamente anche dal consiglio Provinciale.

Nei fatti, però, il passaggio di consegne non è mai avvenuto. E adesso la situazione è peggiorata. Perché se fino a qualche settimane fa qualche lampione acceso lo si vedeva fra la Sciaia e Punta Serrone, ora non ce n'è neanche uno in funzione. I residenti non si sentono più sicuri nelle loro abitazioni, nel timore che l’assenza di pubblica illuminazione possa attirare dei malintenzionati. Quanto ancora bisognerà aspettare, allora, prima che questi lampioni tornino in funzione? 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spenti anche i lampioni fra Sciaia e Punta Serrone: litoranea sempre più buia

BrindisiReport è in caricamento