menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spettacolare inseguimento al Paradiso: motociclista fermato dai falchi della polizia

Un 18enne senza patente alla guida di una Vespa 250 senza assicurazione è stato tallonato per più di mezzora dai poliziotti, fino a quando non è stato fermato nelle campagne. Redatto un verbale da 7mila euro

BRINDISI – Impossibile sfuggire ai poliziotti in moto della Nibbio. Se n’è reso conto un 18enne alla guida di una Vespa 250 senza patente e senza assicurazione che stasera (1 giugno), al rione Paradiso, ha ingaggiato con gli agenti uno spericolato inseguimento andato avanti per più di mezzora. L’equipaggio composto da due “falchi” della polizia in forza alla Sezione volanti guidata dal vicequestore Alberto D’Alessandro ha intercettato il giovane scooterista intorno alle ore 19 in via della Torretta, nei pressi del supermercato Famila, imponendogli l’alt.

Ma il ragazzo, anziché fermarsi, ha svoltato verso una delle piazze del quartiere, facendo lo slalom fra le auto in transito. I poliziotti non lo hanno mai mollato, restando incollati alla Vespa anche quando il fuggitivo, dopo aver attraversato via Egnazia, ha imboccato piazza Ferraris. Qui il giovane ha cercato di far perdere le sue tracce entrando in un cortile privato, senza ottenere il risultato sperato.

A quel punto il 18enne si è diretto verso una stradina in sterrato, per poi andare a finire nelle campagne che lambiscono la strada statale 379 per Bari. Qui, le potenti moto Bmw della polizia hanno avuto la meglio sullo scooter.

Da un controllo in banca dati è emerso che il 18enne, diventato maggiorenne mercoledì (31 maggio), non aveva mai conseguito la patente e che la Vespa era sprovvista di copertura assicurativa. Il ragazzo è stato sanzionato con un verbale da 6mila 800 euro. La Vespa è stata sottoposta a sequestro ai fini della confisca.

Dallo scorso 20 aprile sono cinque gli inseguimenti condotti con successo dagli uomini della Nibbio, che stanno ricoprendo un ruolo importantissimo nei servizi di prevenzione dei reati predatori predisposti dal questore Maurizio Masciopinto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento