Cronaca

Spiagge libere sporche e abbandonate: trovate anche tre siringhe

Siamo ormai a stagione inoltrata e alle redazioni giornalistiche giungono ancora segnalazioni e lamentele sullo stato di degrado e abbandono in cui versano le spiagge libere a nord di Brindisi. L'ultima risale a ieri (domenica 2 agosto) quando alcuni spiaggianti si sono imbattuti in tre siringhe sparse nell'arenile

BRINDISI – Siamo ormai a stagione inoltrata e alle redazioni giornalistiche giungono ancora segnalazioni e lamentele sullo stato di degrado e abbandono in cui versano le spiagge libere a nord di Brindisi. L’ultima risale a ieri (domenica 2 agosto) quando alcuni spiaggianti che frequentano la spiaggia libera nei pressi di Lido Granchio Rosso, località Punta Penne, si sono imbattuti in tre siringhe sparse nell’arenile, già sporco di carte e vario materiale di risulta.spiaggia granchio rosso-2

Da quanto spiega un lettore di BrindisiReport.it, a nulla sono servite le segnalazioni al comando della polizia municipale “Abbiamo avvisato i vigili urbani ma non è venuto nessuno, è veramente scandaloso. La gente che frequenta quel tratto di spiaggia giunge munita di buste e rastrelli e prima di stendere l’asciugamano pulisce il suo “angolino”. È un’indecenza”.

Come mostrano le foto a corredo di questo articolo la zona in questione non versa in buone condizioni e sembra che la pulizia non è mai stata effettuata. Le spiagge, tutte, attrazione di turisti, dovrebbero essere tirate a lucido ogni giorno, invece, ci sono ancora angoli abbandonati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spiagge libere sporche e abbandonate: trovate anche tre siringhe

BrindisiReport è in caricamento