rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Mesagne

Sport e integrazione: un triangolare di calcio per la Giornata del rifugiato

A darsi “battaglia” le squadre dello Sprar Ordinario, dello Sprar Minori e della Virtus Mater Domini

MESAGNE - Nella serata del 21 giugno il campetto del parco “R. Potì” di Mesagne ha ospitato il triangolare di calcio organizzato nell’ambito della Giornata Mondiale del Rifugiato. A darsi “battaglia” le squadre dello Sprar Ordinario, dello Sprar Minori e della Virtus Mater Domini. Un momento di condivisione e di integrazione.

torneo rifugiati1-2

Lo sport continua a essere strumento di dialogo tra popoli, tra culture diverse. Su un campo contano cuore e gambe ma anche rispetto e appartenenza alla maglia. Ma a vincere, in questa occasione, è stata tutta la comunità mesagnese: quella delle rispettive e pacifiche “tifoserie”, quella di chi ha voluto assistere alle partite, quella della squadra composta da mesagnesi che si sono messi in gioco, quella di tutti gli operatori impegnati quotidianamente nel difficile percorso di mediazione.

torneo rifugiati-3

Hanno vinto i ragazzi dell’universo Sprar in generale che hanno regalato a tutti un momento di puro e sano calcio. L’integrazione possibile nei luoghi della nostra città, negli angoli di una consapevolezza che inizia a strutturarsi e a crescere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport e integrazione: un triangolare di calcio per la Giornata del rifugiato

BrindisiReport è in caricamento