menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un tombino pericoloso

Un tombino pericoloso

Sporting Jasmine chiuso per furti

SAN PIETRO VERNOTICO – Un tempo era il fiore all'occhiello del paese, meta di tutti gli sportivi, si praticavano il calcio, il tennis, la corsa.

SAN PIETRO VERNOTICO - Un tempo era il fiore all'occhiello del paese, meta di tutti gli sportivi, si praticavano il calcio, il tennis, la corsa, si giocava a bocce e al suo interno stava per nascere una piscina, c'erano una palestra, la pineta, il prato. Oggi è prevalentemente meta di vandali. E il sindaco lo chiude. Dal 3 maggio scorso, presso l'ex Sporting club Jasmine, sito sulla ex statale 16 con ordinanza numero 34 "è vietato ai pedoni e ai veicoli l'accesso e il transito" in tutta la struttura, fino a data da destinarsi. Fino a quando, cioè, i danni non saranno riparati.

Un provvedimento resosi necessario in seguito all'ennesimo episodio di vandalismo perpetrato nel complesso sportivo, dove oggi ha sede solo il Circolo tennis. All'alba del 3 maggio, da quanto è stato accertato dai tecnici del Comune di San Pietro e dagli agenti della polizia locale, sono stati rubati i pannelli in metallo di chiusura dei pozzetti dell'impianto elettrico e altri oggetti dello stesso materiale. Qualche mese fa furono asportate le copertura in ghisa dei tombini, i tubi in rame, le panchine in ferro.

Fino a novembre scorso lo sporting club era sede dell'associazione "La Rinascita", poi un fulmine mandò in tilt l'impianto elettrico e idrico, arrecando un danno di circa diecimila euro. Si scoprì in seguito che erano stati rubati i cavi in rame che dovevano essere riparati. La Rinascita ha dovuto cambiare sede. E' rimasto solo il Circolo Tennis, frequentato da numerosi amanti di questo sport che, in occasione delle competizioni sportive giocate in casa, porta nell'ex sporting club Jasmin tifosi da tutta la Puglia. Non mancano però i disservizi.

Domenica 19 maggio si disputano le gare per la coppa Italia e nelle intenzioni dei soci c'era quella di proporre i campetti sanpietrani come sede del torneo. Il 3 maggio però l'ennesimo atto di vandalismo ha messo completamente fuori servizio l'intera struttura. Sprovvista, peraltro di cancello esterno. Facilmente accessibile a tutte le ore del giorno e della notte. I fili elettrici scoperti rappresentano vero e proprio pericolo, così, dopo un'attenta valutazione si è reso necessario chiudere l'ex sporting club Jasmine. Con i disagi per gli associati del circolo tennis e non solo.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

E' Anna Lucia Matarrelli la nuova comandante della polizia locale

Attualità

San Sebastiano, riconoscimento all'ex comandante Pietro Goduto

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Coronavirus, oltre 1200 nuovi positivi e oltre 1500 guariti

  • Attualità

    Di Rocco: "Così abbiamo riorganizzato la biblioteca in piena pandemia"

  • Cronaca

    Minaccia di morte e terrorizza la madre e la moglie: finisce in carcere

  • Economia

    Porto: "Un commissario straordinario per sbloccare le infrastrutture"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento