menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spreco alimentare, nasce associazione che dona cibo invenduto ai bisognosi

Partirà domenica 5 febbraio l'iniziativa anti-sprechi alimentari "Aiutiamo Brindisi", che vedrà protagonisti un folto gruppo di volontari ma soprattutto le attività commerciali della città disposte a donare l'invenduto giornaliero in favore delle famiglie bisognose e della Caritas

BRINDISI - Partirà domenica 5 febbraio l’iniziativa anti-sprechi alimentari “Aiutiamo Brindisi”, che vedrà protagonisti un folto gruppo di volontari ma soprattutto le attività commerciali della città disposte a donare l’invenduto giornaliero in favore delle famiglie bisognose e della Caritas. Il giorno non è stato scelto a caso, visto che domenica ricorre la quarta Giornata nazionale contro gli sprechi alimentari, un fenomeno che ha raggiunto numeri incredibili: secondo recentissimi dati statistici, infatti, ogni persona getta circa 650 grammi di alimenti a settimana, e ogni famiglia cestina almeno 30 euro al mese della propria spesa.

La costituenda onlus “Aiutiamo Brindisi” opererà secondo quanto previsto dalla legge anti-spreco numero 166 del 2016, finalizzata ad incentivare le donazioni. I volontari gireranno ogni giorno per bar, panifici, mercati rionali e supermercati effettuando la raccolta dell’invenduto destinato a diventare rifiuto. Il tutto sarà immediatamente consegnato alla Caritas o alle famiglie che ne faranno richiesta.

In questo modo si eviterà di gettare cornetti, pane, focacce, verdure e frutta che oggi finiscono quotidianamente in discarica. Il progetto, oltre a ridurre gli sprechi alimentari trasformandoli in risorse, persegue anche altri due obiettivi: rafforzare il senso di comunità e diffondere la cultura della solidarietà. E lo farà attraverso il coinvolgimento di studenti, scuole, associazioni locali, parrocchie. Si intende insomma creare una grande rete di volontariato, perché solo cooperando si ottengono risultati superiori alla somma di quanto si può realizzare agendo da soli.

Numerose le attività che hanno già aderito all’iniziativa: Bar Peddy, Bar Gino, Caffè Concerto, Panificio Osvaldo Cucinelli, Panificio Romano, Caffè Manhattan, Pasticceria Divine Tentazioni, Panificio Consenti. Quanti interessati a donare o a ricevere possono scrivere in privato alla pagina facebook “Aiutiamo Brindisi”, oppure contattare il numero di telefono 347.7290074.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Vaccini anti Covid: in campo anche gli odontoiatri pugliesi

  • Emergenza Covid-19

    Covid. Sindaco infermiere in prima linea per somministrare i vaccini

  • Emergenza Covid-19

    Campagna vaccinale anti Covid, centri aperti per 75enni e 74enni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento