rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Francavilla Fontana

Stabili le condizioni del giovane operaio precipitato. Si indaga per lesioni colpose

FRANCAVILLA FONTANA – Le condizioni sono gravi ma stabili. Francesco Maggio, operaio ventunenne di Francavilla Fontana è sempre in coma farmacologico e ricoverato nel reparto di Rianimazione del Perrino. Sino a stamattina il giovane, vittima di un infortunio sul lavoro avvenuto nella mattinata di ieri a Francavilla, sembrava non dovesse farcela. Invece sebbene sempre grave, ora sembra avviato verso la ripresa. I medici non si pronunciano, ma lasciano intendere che l’evolversi della situazione è in senso favorevole.

FRANCAVILLA FONTANA - Le condizioni sono gravi ma stabili. Francesco Maggio, operaio ventunenne di Francavilla Fontana è sempre in coma farmacologico e ricoverato nel reparto di Rianimazione del Perrino. Sino a stamattina il giovane, vittima di un infortunio sul lavoro avvenuto nella mattinata di ieri a Francavilla, sembrava non dovesse farcela. Invece sebbene sempre grave, ora sembra avviato verso la ripresa. I medici non si pronunciano, ma lasciano intendere che l'evolversi della situazione è in senso favorevole.

Il ragazzo ieri mattina è caduto dall'impalcatura sulla quale stava lavorando in uno stabile antico situato in via Della Libertà, a Francavilla. Era assieme ad altri cinque operai dipendenti della cooperativa che stava effettuando i lavori di ristrutturazione. Un malore o forse il cedimento dell'impalcatura sulla quale si trovava Francesco Maggio, la caduta e l'urto della testa sul pavimento. Le indagini vengono svolte dai carabinieri della Stazione di Francavilla e dagli operatori dello Spesal, coordinati dal sostituto procuratore Antonio Negro che ha aperto un fascicolo per lesioni personali colpose.

In mattinata sono stati ascoltati tutti gli altri operai i quali avrebbero detto che le misure di sicurezza per la prevenzione degli infortuni erano rispettate. Secondo loro dovrebbe essersi trattato di un fatto accidentale, probabilmente dovuto ad un malore. L'immobile per il momento resta sotto sequestro. Il ragazzo stava effettuando interventi al soffitto. Il palazzo è antico, le volte sono a stella, di quelle molto alte, e questo spiega il perché del volo di quattro metri. Soccorso dai suoi compagni di lavoro, era stato immediatamente trasferito nell'ospedale Perrino con un'ambulanza del 118. E sottoposto ad un lungo intervento chirurgico alla testa, andato bene.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabili le condizioni del giovane operaio precipitato. Si indaga per lesioni colpose

BrindisiReport è in caricamento