menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Riccardo Rossi

Il sindaco Riccardo Rossi

Staff per il sindaco Rossi: portavoce e segretaria dal 10 settembre

Spesa sino a dicembre pari a 27.227,41 euro, per il 2019 e il 2020 impegnati 81.682,23 euro

BRINDISI – Staff per il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi: due donne, una segretaria particolare, e una portavoce responsabile della comunicazione esterna, affiancheranno il primo cittadino dal prossimo 10 settembre.

I nomi

comune di Brindisi-2Stando a indiscrezioni provenienti direttamente da Palazzo di città, l’incarico per la gestione della segreteria dovrebbe essere assegnato a Paola Crescenzo, mentre quello relativo alla comunicazione esterna a Francesca Cuomo, giornalista pubblicista. La spesa prevista sino alla fine del mese di dicembre è  pari a 27.227,41 euro (importo lordo riferibile agli stipendi mensili di entrambi i collaboratori).

Il conferimento degli incarichi è atteso per la giornata odierna, essendo stata approvata la delibera da parte dell’esecutivo.

La delibera

La Giunta di centrosinistra, su proposta di Rossi questa mattina ha approvato la delibera con cui è stato dato il via libera alla “costituzione dell’ufficio di supporto alle dirette dipendenze del sindaco”. Contestualmente è stata impegnata la somma necessaria alla copertura degli stipendi che, come si evince dal testo approvato dall’esecutivo, saranno agganciati alle previsioni legislative in materia di dipendenti degli Enti pubblici. Si tratta, infatti, di “assunzioni con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato” che rientrano nei limiti delle assunzioni previste dalla normativa in vigore.

Sia il portavoce che l’altra unità, non sono laureati ma diplomati. Per questo è previsto un “emolumento unitario ascrivibile alla categoria C1” pari a 500 euro mensili, a titolo di importo a forfait che comprende lavoro straordinario o aggiuntivo.

“La spesa relativa agli anni 2019 e 2020” è pari a “81.682,23 euro (l’anno, ndr), oneri compresi” e si riferisce a entrambe le unità di staff.

Le attività

Nella relazione di accompagnamento dalla delibera, si fa riferimento alla “rivisitazione dell’assetto organizzativo dell’Ente” posta in essere dal commissario straordinario Santi Giuffré il 14 giugno dello scorso anno. In particolare, è stato evidenziato il “nuovo assetto di macrostruttura del Comune, in sintonia operativa tra organi politici e strutture tecniche per gli ambiti di intervento di particolare rilevanza strategica per la realizzazione delle linee programmatiche di mandato, delle strategie amministrative e delle correlate progettualità”. E’ in “tale contesto – si legge – che si sottopone l’esigenza di un ufficio posto alle dirette dipendenze del sindaco per lo svolgimento della comunicazione esterna, della segreteria particolare e di altri compiti che il primo cittadino di volta in volta individuerà”.

Trattandosi di figure così contraddistinte, la scelta è su base fiduciaria, vale a dire diretta, senza transitare da procedure selettiva. Esattamente com’è avvenuto negli anni passati. Da ultimo con l’Amministrazione centrista della sindaca Angela Carluccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento