Cronaca Carovigno

Non accettava la fine della relazione: minacce di morte alla ex

Misura del divieto di avvicinamento alla vittima a carico di un 28enne. Le inviava messaggi audio con rumori di spari

CAROVIGNO – La tempestava di minacce. Riproduceva nei messaggio audio l’esplosione di spari. L’ennesima storia di stalking arriva da Carovigno, dove un 28enne al lungo avrebbe perseguitato la sue ex, non avendo mai accettato la fine della relazione. L’uomo è stato raggiunto dalla misura del divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna, prescrivendo di mantenere comunque una distanza non inferiore ai 300 metri dalla vittima e dai luoghi, con l’ulteriore prescrizione di non comunicare attraverso qualsiasi mezzo con essa.

Le indagini sono state condotte dai carabinieri della locale stazione. Da quanto accertato dai militari, l’uomo molestava e minacciava la malcapitata sia attraverso il telefono che mediante l’utilizzo del social network Facebook, facendola sprofondare in uno stato di ansia e di paura tale da dover cambiare la abitudini di vita. 

Il 28enne minacciava la vittima di morte, nel caso in cui avesse frequentato altre persone. Tutto ciò sarebbe avvenuto dal giugno 2017 a oggi.  Sulla scorta degli elementi acquisiti dai carabinieri, dunque, il gip del tribunale di Brindisi ha emesso un’ordinanza a carico dell’indagato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non accettava la fine della relazione: minacce di morte alla ex

BrindisiReport è in caricamento