rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Stalking e riciclaggio, due arresti dopo condanne definitive

Per atti persecutori un uomo deve scontare sei mesi, due mesi da espiare per una donna riconosciuta colpevole di riciclaggio

BRINDISI - Due ordini di carcerazione, conseguenti a condanne definitive, sono stati eseguiti dai carabinieri tra Brindisi e Latiano. Un uomo di 34 anni, residente a Latiano, deve scontare sei mesi di reclusione dopo essere stato riconosciuto colpevole di stalking ai danni di una ragazza di nove anni più giovane di lui, mentre una donna di 51 anni, deve espiare due mesi per riciclaggio. Entrami sono ai domiciliari

Latiano

I carabinieri della stazione di Latiano hanno tratto in stato di arresto, in ottemperanza all’ordine di esecuzione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi –Ufficio Esecuzioni Penali- un 34enne del luogo, per atti persecutori commessi nel 2016. Atti persecutori compendiati in una serie di violenze psicologiche nei confronti di una ragazza la quale ha denunciato di aver avuto, come diretta conseguenza delle condotte del latianese,  attacchi di panico, tremolii, tachicardia oltre alla paura di uscire di casa, tanto da abbandonare la frequenza del liceo e iniziare tutta una serie di sedute da uno psicoterapeuta, in considerazione dello stato di prostrazione in cui si era ridotta.

Brindisi

I militari della stazione di Brindisi Centro hanno tratto in arresto in esecuzione di un provvedimento per l’espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare nei confronti di una 51enne di Brindisi. La donna condannata per il reato di riciclaggio dovrà espiare la pena residua di 2 mesi in regime di detenzione domiciliare. L’arrestata dopo l’espletamento delle formalità di rito è stata condotta nella sua abitazione per espiare il provvedimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking e riciclaggio, due arresti dopo condanne definitive

BrindisiReport è in caricamento