Cronaca

"Stanchi di dover rischiare la vita quando entriamo a scuola"

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dell'Uds (Unione degli studenti) Brindisi sulla chiusura per inagibilità dell'istituto professionale Ipsia Ferraris

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dell'Uds (Unione degli studenti) Brindisi sulla chiusura per inagibilità dell'istituto professionale Ipsia Ferraris.

Succede all'Ipsia Ferraris di Brindisi,che a causa di forti piogge nella giornata di sabato la scuola si allaghi completamente e crolli un solaio al suo interno. La scuola in questione è una delle 10 (su 11 scuole presenti nella città) a presentare gravi  problemi di edilizia scolastica,fino a costringere i 640 studenti dell'Istituto a dover improvvisare un'autogestione della durata di pochi giorni per temporeggiare nell'attesa di una risposta effettiva da parte della Provincia che possa finalmente modificare radicalmente la situazione di queste e delle altre scuole che in questo momento non si può tradurre in termini diversi da quelli di un'interruzione al diritto allo studio.

Quanto successo al Ferraris è una conseguenza di un quadro comune a quasi tutti gli istituti che denunciamo da anni e che rientra tra le motivazioni per cui il 7 ottobre siamo stati protagonisti di una mobilitazione nazionale;le nostre scuole cadono a pezzi e nonostante in Puglia sia presente una legge sul diritto allo studio dal 2009 questa non è mai stata finanziata,fino all'approvazione della Legge Delrio che con i tagli apportati alle province ha represso ogni possibilità di finanziamenti alle scuole.

Noi siamo stanchi di dover rischiare la vita ogni volta che entriamo a scuola e siamo stanchi,soprattutto,di ricevere risposte infangate di retorica sulle "scuole belle e sicure" promesse dal governo Renzi e dalla Buona Scuola che con la realtà che viviamo ogni giorno non hanno niente a che fare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stanchi di dover rischiare la vita quando entriamo a scuola"

BrindisiReport è in caricamento