menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tratto iniziale dell'antica via Appia

Il tratto iniziale dell'antica via Appia

Stanziati 20 milioni per riportare la via Appia al suo antico splendore

La via Appia, che ha la stazione terminale proprio a Brindisi, tornerà al suo antico splendore grazie a uno stanziamento di 20 milioni di euro che rientra in un finanziamento complessivo di un miliardo erogato dal Cipe

BRINDISI – La via Appia, che ha la stazione terminale proprio a Brindisi, tornerà al suo antico splendore grazie a uno stanziamento di 20 milioni di euro che rientra in un finanziamento complessivo di un miliardo erogato dal Cipe (Comitato interministeriale per la promozione economica) per potenziare l’offerta culturale italiana e potenziarne la fruizione turistica.

Nello stesso solco dei lavori di riqualificazione della via Appia si innesterà anche un intervento per il prolungamento della via Francigena, , che proprio attraverso la Puglia si collegava alle vie dei pellegrinaggi verso la Terra Santa, per un importo di altri 20 milioni di euro. L’onorevole Elisa Mariano (Pd) esprime grande soddisfazione per il finanziamento del Cipe. 

Si tratta di Itinerari che i turisti moderni stanno riscoprendo, anche grazie ad una tipologia di viaggio lento, che dà la possibilità di conoscere Elisa Marianodavvero il territorio.

La Mariano definisce questo intervento  “di importanza storica per il patrimonio culturale del Paese. In tutto 33 interventi, un numero senza precedenti, due dei quali ci riguardano da vicino ed avranno un impatto positivo sull'economia, non solo aumentando la fruibilità turistica ma anche dando lavoro agli specialisti ed ai tecnici dei beni culturali. Questa è la direzione giusta: Brindisi deve diventare un polo culturale e turistico”. 

“Sarà opportuno – prosegue la Mariano - inoltre individuare dei veri e propri attrattori culturali che possano rafforzare la nostra offerta, valorizzando così un patrimonio per ora abbandonato a se stesso. Penso, oltre ai già citati percorsi come la via Appia e la via Francigena, al complesso di Forte a mare e Castello Alfonsino. Gioielli la cui valorizzazione dobbiamo saper agganciare a questo complessivo intervento in un'ottica di programmazione capillare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento