Cronaca

Stazioni di servizio nel mirino dei ladri: un furto sventato e uno consumato

Stazioni di servizio nel mirino dei ladri di sigarette e macchinetta cambia soldi nella notte tra Brindisi e provincia: incursione di malfattori al distributore Pennetta Petroli sito alla zona industriale e alla Total Erg sulla strada statale 379 situata all'altezza di Rosa Marina, precisamente in contrada Gorgognolo

BRINDISI – Stazioni di servizio nel mirino dei ladri di sigarette e macchinetta cambia soldi nella notte tra Brindisi e provincia: incursione di malfattori al distributore Pennetta Petroli sito alla zona industriale e alla Total Erg sulla strada statale 379 situata all’altezza di Rosa Marina, precisamente in contrada Gorgognolo. Nel primo caso il bottino consistente in un sacco pieno di pacchi di sigarette è stato lasciato sul posto in seguito all’arrivo di una guardia particolare giurata dell’istituto di vigilanza “Vigil Nova”, nel secondo, nonostante il tempestivo intervento degli agenti della “Cosmopol” i malfattori sono riusciti a portare via una macchinetta cambia soldi. In entrambi i casi è regolarmente scattato il sistema di allarme.

La segnalazione di furto alla Pennetta Petroli, l'impianto di proprietà della famiglia della nota tennista brindisina Flavia Pennetta, è giunta alla sala operativa della Vigil Nova intorno a mezzanotte. Una guardia particolare giurata, già in servizio nella zona, si è recata sul posto e ha notato che in un ufficio posto al primo piano attiguo al bar-tabacchi c’era una finestra socchiusa. Con l’ausilio dei carabinieri è stato eseguito un sopralluogo scoprendo che c’era un accesso alla rivendita, il bottino era stato lasciato sul posto. Indagini sono state avviate per individuare i malfattori.

Il furto sulla 379, invece, è stato segnalato a mezzanotte e 23 minuti: sul posto si è immediatamente recata la guardia particolare giurata Mario Antelmi della Cosmopol che ha notato la porta del bar forzata, dal sopralluogo, eseguito insieme ai carabinieri della stazione di Ostuni, è emerso che era stata asportata la macchinetta cambia soldi installata recentemente accanto a tre slot machine. Dalle immagini del sistema di videosorveglianza è stato accertato che ad agire sono stati in tre che hanno raggiunto la stazione di servizio a bordo di una Lancia Delta, uno è rimasto in auto mentre gli altri due con l’ausilio di un “piede di porco” hanno forzato la saracinesca e poi la porta interna. Indossavano tute di colore nero, scarpe da tennis e avevano il volto coperto da passamontagna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazioni di servizio nel mirino dei ladri: un furto sventato e uno consumato

BrindisiReport è in caricamento