menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Cacudi

Stefano Cacudi

Stefano non ce l'ha fatta: è morto il ragazzo coinvolto nell'incidente sulla Squinzano-San Pietro

BRINDISI – Non ce l’ha fatta Stefano Cacudi, il giovane 30enne di San Pietro Vernotico, rimasto coinvolto nella notte tra mercoledì e giovedì in un incidente stradale avvenuto sulla Squinzano-San Pietro Vernotico.

BRINDISI - Non ce l'ha fatta Stefano Cacudi, il giovane 30enne di San Pietro Vernotico, rimasto coinvolto nella notte tra mercoledì e giovedì in un incidente stradale avvenuto sulla Squinzano-San Pietro Vernotico.

Il giovane è spirato poche ore fa, nel cuore della notte, presso l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, dove il giovane era ricoverato da 24 ore. Cacudi stava facendo rientro a casa, quando la sua Alfa 156 era uscita di strada ed era andata a sbattere prima contro un albero e poi contro un muretto. Sul posto erano giunti vigili del fuoco, carabinieri e medici del 118. I medici hanno fatto il possibile per salvare il ragazzo, ma alla fine non c'è stato nulla da fare. Il ragazzo era molto conosciuto dalle sue parti, soprattutto per la sua attività di animatore di serate in discoteca d'inverno e nelle spiagge nel periodo estivo. Per tutta la giornata di ieri, presso il nosocomio, è stato un viavai di amici e di giovani che conoscevano Cacudi, e che amavano partecipare alle feste che lo vedevano indiscusso protagonista. Il "presidente", così lo soprannominavano gli amici, viene in queste ore ricordato come un ragazzo dalla battuta pronta e dalla grande vitalità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento