menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Vespucci, storico paninaro chiede pontone galleggiante per i tavolini

Istanza della società Kooky di Brindisi all’Authority per la concessione di uno specchio acqueo davanti alla banchina, nei pressi della Lega. Previsto l’attracco di piccole imbarcazioni. Il Comune ha avviato la riqualificazione dell’area: progetto da mezzo milione di euro

BRINDISI – Dai tavolini sul lungomare Amerigo Vespucci, a quelli su un pontone galleggiante davanti alla banchina, con possibilità di attracco per piccole imbarcazioni. La nuova location che sembra una cartolina è stata proposta dalla società Kooky di Brindisi con richiesta di concessione dello specchio acqueo antistante, recapitata all’Autorità portuale di Brindisi e girata al Comune di Brindisi che di recente ha avviato i lavori di riqualificazione della zona investendo mezzo milione di euro.

via vespucci chioschi-2-2-2

L’istanza porta la firma dell’amministratore unico della società a responsabilità con capitale ridotto che ha sede in via Solferino, quartiere Santa Chiara. E’ stata prodotta inizialmente il 31 gennaio scorso, per poi essere integrata il 20 marzo con alcune precisazioni sul posizionamento del pontone nello specchio d’acque del porto interno, in modo tale da non creare problemi alla Marina Militare.

La zona che la Kooky vorrebbe ottenere in concessione si estende per 250 metri quadrati e servirà – si legge nel progetto – “per il posizionamento di un pontone galleggiante da attrezzare con tavolini e sedie, al servizio dell’attività di paninoteca già esistente in via Vespucci”. Il camioncino è lì da anni, tanto da essere considerato un’istituzione per i brindisini durante la stagione primavera-estate. Lì dovrebbe restare, con l’aggiunta del pontile per accogliere i clienti. Si potrà fare?

La risposta spetta all’Autorità portuale di Brindisi che, nel frattempo, ai sensi del regolamento di esecuzione del Codice della Navigazione ha depositato l’avviso della società al Comune dove resterà affisso per trenta giorni. In questo lasso di tempo “tutti coloro i quali abbiano interesse” potranno presentare eventuali “osservazioni e/o opposizioni o domande concorrenti” agli uffici dell’Authority, in piazza Vittorio Emanuele II (responsabile del procedimento del procedimento è l’avvocato Flavia Mangiacotti, responsabile dell’ufficio Demanio).

via vespucci strisce pedonali-2-2-2

In via Amerigo Vespucci, intanto, sono iniziati i lavori di riqualificazione del lungomare per garantire più sicurezza ai pedoni, con l’inserimento di quattro attraversamenti rialzati, un marciapiede più largo e una pista ciclabile, e resta la previsione di tre chioschi in legno, da assegnare previo bando, sostituzione degli attuali “paninari”. Di conseguenza bisognerà verificare in che modo la richiesta della società Kooky si concilia con il progetto del Comune di Brindisi.

 Sono state approvate le seguenti opere: realizzazione di circa 500 metri di pista ciclabile, a ridosso del marciapiede esistente; inserimento di quattro attraversamenti pedonali rialzati, trasversali all’andamento del traffico, e altri due in corrispondenza dell’accesso alla Lega Navale”. Sono stati previsti, inoltre, “parcheggi longitudinali con la previsione di aree a verde”.

I lavori sono stati aggiudicati in via definitiva alla ditta Cmc Prefabbricati di Adria, in provincia di Rovigo, con un ribasso d’asta del 22,10 per cento, per un totale di 325.692,29 euro a cui si aggiungono gli oneri per la sicurezza, oltre l’Iva al 22 per cento, per un totale di 401.668,01. Il cantiere dovrebbe essere chiuso entro l’inizio dell’estate.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento