Cronaca

Con gli scarti dei cantieri realizza una strada abusiva: denunciato

La strada, lunga 243 metri, larga 5 ed alta 1 sopra il piano-campagna, è stata scoperte nelle campagne di Brindisi

BRINDISI - Utilizzando i rifiuti provenienti da cantieri edili, stava realizzando una strada abusiva. La scoperta è stata fatta dai carabinieri forestali della stazione di Brindisi in contrada Gonella, nelle campagne del rione Sant’Elia, nell’ambito di pattugliamenti delle aree rurali. I militari hanno effettuato un controllo dopo aver notato movimento sospetti di materiali all’interno di un fondo coltivato. 

Brindisi strada rifiuti 3a-2

Da un più accurato accertamento è risultato che il proprietario del terreno vi aveva realizzato, del tutto abusivamente, una strada poderale lunga 243 metri, larga 5, ed alta 1 sopra il piano-campagna, utilizzando rifiuti provenienti da attività edile, nonché residui in plastica, ferro e legno, per un volume complessivo di 1215 metri cubi.

Brindisi strada rifiuti 1a-2

Il titolare del fondo, P.P., brindisino di 57 anni, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Brindisi, per intervento edilizio in assenza di titolo abilitativo (art. 44 comma 1 del Decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001, “Testo Unico dell’ Edilizia e dell’ Urbanistica”) e per attività non autorizzata di gestione di rifiuti speciali non pericolosi (art. 256 comma 1 del decreto legislativo n. 152 del 2006, “Testo Unico dell’ Ambiente”).

I militari hanno sottoposto a sequestro tutto il tracciato della strada-discarica abusiva. Tutta la fascia rurale che cinge il capoluogo è oggetto di particolare costante attenzione da parte dei carabinieri forestali (Stazione e Gruppo di Brindisi), configurandosi in maniera diffusa come discarica abusiva puntiforme dei rifiuti speciali prodotti nell’ ambiente urbano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con gli scarti dei cantieri realizza una strada abusiva: denunciato

BrindisiReport è in caricamento