Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca San Donaci

Strage di ulivi nel Brindisino a causa degli incendi di sterpaglia

E' strage di ulivi nel Brindisino e questa volta non è la Xylella o il piano Silletti ma i roghi di sterpaglie nei terreni che confinano con gli uliveti

BRINDISI – E’ strage di ulivi nel Brindisino e questa volta non è la Xylella o il piano Silletti ma i roghi di sterpaglie nei terreni che confinano con gli uliveti. E questa volta non ci sono comitati che si battono per la difesa di queste piante o che vigilano sulla presenza di terreni incolti e a rischio incendio intorno agli uliveti, muovendosi allo stesso modo di come si sono mossi quando gli alberi di ulivo del Brindisino hanno rischiato di scomparire per sempre.

Nella giornata di oggi i vigili del fuoco e la Squadra boschiva del comando Provinciale di Brindisi ha eseguito circa venti interventi di spegnimento di incendi di sterpaglie, nella maggior parte dei casi si è trattato di roghi che hanno colpito gli alberi di ulivo e vigneti. Le campagne tra Mesagne e San Donaci le zone più colpite. Le foto a corredo di questo articolo parlano da sole. Mostrano ulivi martoriati dal fuoco, in alcuni casi si tratta di alberi secolari, il tronco è stato divorato dalle lingue di fuoco. Basterebbe tenere puliti i terreni, o vigilare che vengano tenuti puliti o che le amministrazioni comunali facciano rispettare le ordinanze con tutti i mezzi a disposizione. L'estate è ancora lunga. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di ulivi nel Brindisino a causa degli incendi di sterpaglia

BrindisiReport è in caricamento