rotate-mobile
Cronaca Ostuni

Stroncata da malore sull’uscio di casa

OSTUNI - Colta da un malore improvviso si accascia sui gradini dell’uscio di casa. Inutili i soccorsi. Angela Melpignano, (68 anni, ostunese) è deceduta poco dopo l’arrivo sul posto degli operatori del Servizio 118, accorsi su sollecitazione di alcuni vicini di casa, che hanno scorto il corpo esanime della donna sulle chianche di Via Balilla: un vicoletto del centro storico, a due passi dalla centralissima Piazza della Libertà.

OSTUNI - Colta da un malore improvviso si accascia sui gradini dell'uscio di casa. Inutili i soccorsi. Angela Melpignano, (68 anni, ostunese) è deceduta poco dopo l'arrivo sul posto degli operatori del Servizio 118, accorsi su sollecitazione di alcuni vicini di casa, che hanno scorto il corpo esanime della donna sulle chianche di Via Balilla: un vicoletto del centro storico, a due passi dalla centralissima Piazza della Libertà.

Tanto il medico legale quanto gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Ostuni, chiamati a fare luce sulla morte dell'anziana, hanno confermato la causa naturale del decesso: un infarto fulminante, che non ha lasciato scampo alla poveretta.

Sono stati momenti assai concitati quelli vissuti presso il civico 11 di via Balilla: in primo piano l'estremo tentativo dei medici di salvare la vita alla sfortunata pensionata. Sullo sfondo il timore, in prima battuta, che la donna potesse essere rimasta vittima di un'aggressione. Circostanza che gli investigatori del Commissariato di pubblica sicurezza della Città bianca, guidati dal Dirigente Francesco Angiuli, hanno escluso all'esito del sopralluogo e dei rilievi eseguiti dal personale della polizia scientifica.

Appare abbastanza definita, quindi, la dinamica della disgrazia. La signora (sposata e con figli) era appena uscita di casa, diretta all'Ufficio postale. Ma sulle scale esterne della palazzina di via Balilla, la tragedia. Sopraffatta da un improvviso malore, la donna avrebbe perso i sensi e sarebbe crollata a terra, rovinando sul basolato del vicoletto.

Inutili, purtroppo, i soccorsi. Increduli e straziati dal dolore familiari e parenti, che alla spicciolata hanno raggiunto il luogo della tragedia. L'ispezione cadaverica ha avvalorato la ricostruzione dell'accaduto da parte degli inquirenti. Su disposizione del magistrato, la salma è stata restituita ai familiari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncata da malore sull’uscio di casa

BrindisiReport è in caricamento