Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Fasano

Studente sorpreso con l'hascisc mentre entra a scuola: arrestato. Nei guai anche la madre

Era andato a scuola con 5 grammi di hascisc, ma in casa ne nascondeva altri 20. Manette ai polsi per uno studente dell’istituto Professionale Alberghiero di Fasano, il 19enne Antonio Manuel Lamanna, nato in Germania e residente a Monopoli (Bari). Inoltre è stata denunciata a piede libero sua madre, la 54enne P.C., che alla vista degli uomini in divisa ha tentato di disfarsi della droga

FASANO – Era andato a scuola con 5 grammi di hascisc, ma in casa ne nascondeva altri 20. Manette ai polsi per uno studente dell’istituto Professionale Alberghiero di Fasano, il 19enne Antonio Manuel Lamanna, nato in Germania e residente a Monopoli (Bari). Inoltre è stata denunciata a piede libero sua madre, la 54enne P.C., che alla vista degli uomini in divisa ha tentato di disfarsi della sostanza stupefacente. I fatti si sono verificati nella giornata di oggi (19 gennaio).

I carabinieri della locale compagnia al comando del capitano Pierpaolo Pinnelli nutrivano dei sospetti sul conto del giovane. Stamani, al momento dell’ingresso a scuola, Lamanna è stato bloccato da un equipaggio della stazione di Fasano. Nel corso della perquisizione personale, le forze dell’ordine hanno trovato nelle tasce dei pantaloni 5 grammi di hascisc suddivisi in 5 dosi, pronti per essere venduti. Ma non è finita lì. Come da prassi, infatti, i carabinieri si sono recati anche presso l’abitazione dello studente per una perquisizione domiciliare. IMG_6571-2

Nonostante il disperato tentativo della madre del 19enne di far sparire la droga che si trovava nella cameretta del figlio, i militari hanno recuperato altri 20 grammi di hascisc suddivisi in 13 dosi, 2 grammi di marijuana essiccata, un bilancino di precisione e materiale per taglio e confezionamento.

La donna quindi è stata denunciata per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e anche per detenzione abusiva di armi, poiché trovata in possesso di un proiettile calibro 38 special.

Lamanna, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato arrestato in regime di domiciliari per spaccio, con l’aggravante che la droga era destinata a dei minori.

Fin dall’inizio dell’anno scolastico i carabinieri della compagnia di Fasano sono impegnati in un servizio di osservazione all’esterno degli istituti scolastici della zona, volti proprio a reprime il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacente, che purtroppo è molto diffuso fra gli adolescenti. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente sorpreso con l'hascisc mentre entra a scuola: arrestato. Nei guai anche la madre

BrindisiReport è in caricamento